Basta poco per salvare un bambino 

Una persona speciale Marco Squicciarini, di quelle che non si sono accontentate della loro vita tranquilla ma sono andate alla ricerca di qualcosa di più, per la quale forse erano chiamate a vivere.

 - 23 Dicembre 2011
Tag: bambini, mamme, papà

In Italia, ogni settimana, muore un bambino per soffocamento, causato dall’ingestione di un oggetto.

Eppure, basterebbe pochissimo per evitare queste morti.

Una persona speciale, Marco Squicciarini, da molti anni dedica tutto il suo tempo libero a diffondere informazioni e ad organizzare corsi, per insegnare a genitori, insegnanti, assistenti all’infanzia e persone comuni, come salvare i bambini dal soffocamento. Bastano pochi gesti, infatti, ed un bambino può essere salvato.

Medico dentista, dopo una perdita dolorosa ed improvvisa, il Dott. Squicciarini è “colto da una sorta di smania e dalla sensazione di dover cercare qualcosa”. Incontra la Croce Rossa Italiana, diventa un volontario, passa i primi anni ad occuparsi di malati terminali finché - un giorno della sua vita - incrocia una mamma che ha appena perso suo figlio, morto per soffocamento. Parlando con lei, scopre che la signora ha fatto proprio tutte quelle manovre che non vanno fatte nel caso di ingestione di un oggetto che occlude le vie respiratorie, come mettere il figlio a testa in giù o infilargli un dito in gola. Si rende conto che non c’è nessuna conoscenza delle manovre da fare nel caso di soffocamento. L’ignoranza sul tema, tra le persone comuni, è alle stelle: ogni settimana, in Italia muore un bambino per soffocamento ma la sua morte potrebbe essere evitata, semplicemente facendo le manovre giuste. Manovre alla portata di tutti, non solo di medici o infermieri o esperti. Tutti possono farcela, basta imparare cosa fare.

Squicciarini capisce che il bisogno è lì e da quel momento non si ferma più. Diventa Referente nazionale ed internazionale per la CRI delle manovre disostruzione pediatriche ed ha pubblicato da poco “Come salvare i bambini dal soffocamento”: un manuale utile e chiaro, alla portata di tutti, per spiegare come fare e come prevenire.

I dati riportati nel manuale sono agghiaccianti: quasi nessuna delle persone che stanno intorno ad un bambino, nel corso della sua giornata – insegnanti, baby-sitter, genitori, nonni - sa cosa fare nel caso di occlusione delle vie respiratorie per ingestione di un oggetto. Eppure, pezzi di mela, pezzi di pera, pezzi di giocattoli, fragole, noccioline ed altro possono essere ingerite da un bambino, andare “di traverso” e decidere della sua sorte. A meno che, accanto a lui, ci sia un adulto in grado di sapere cosa fare e salvargli la vita.

Il Dott. Squicciarini organizza corsi gratuiti, o a costo minimo, in ogni singola regione d’Italia. Bastano un’ora di teoria e quattro ore di pratica, alla fine delle quali si diventerà capaci di intervenire nel modo giusto.

A gennaio, massimo primi di febbraio, il Dottor Squicciarini lancerà il “Verificatore del Dott. Squicciarini”: il primo oggetto, alla portata di ogni famiglia, che consentirà in meno di 4 secondi, di fare il test di pericolosità ai giochi in casa, per tutelare la salute dei bambini.

Per informazioni: www.manovredisostruzionepediatriche.com/

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/Bambini/soffocamento-bambini-marco-squicciarini$$$Basta poco per salvare un bambino
Mi Piace
Tweet