Come si comincia a lasciarlo vestire da solo 

Dimentica qualche bottone o mette le scarpe al contrario? Non fa nulla, l'importante è che, a 3 anni, un bambino sappia già vestirsi da solo

di Isabella Fava  - 08 Ottobre 2009

Dimentica qualche bottone o mette le scarpe al contrario? Non fa nulla, l'importante è che, a 3 anni, un bambino sappia già vestirsi da solo. «Un grande passo verso l'indipendenza, che fa bene alla sua autostima e alla coordinazione motoria» spiega Guido Giova, pediatra.

Gli abiti ad hoc

Il primo passo è scegliere cose facili da indossare, come i pantaloni con l'elastico e le scarpe a strappo. Ed è il bambino stesso a decidere che cosa mettere. «Forse sbaglierà l'accostamento dei colori ma, per responsabilizzarlo, bisogna assecondarlo».

Il gioco dello specchio

È tutto troppo difficile? No se mamma o papà, le prime volte, si vestono di fronte a lui. «Guarda, innanzitutto mettiamo la testa nel buco più grande. Vedi? Adesso tocca alle braccia.... È facile, dai».

I trucchi del "mestiere"

L'etichetta del vestitino sta dietro, per infilarsi bene i pantaloni conviene sedersi, i collant (per le più grandicelle) vanno arrotolati. «Dargli semplici regole li aiuta» dice l'esperto. «Ed è sbagliato rimproverarli se ogni tanto mettono la maglietta al rovescio».

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/Fino-a-3-anni/come-si-comincia-a-lasciarlo-vestire-da-solo2$$$Come si comincia a lasciarlo vestire da solo
Mi Piace
Tweet