La scelta del pediatra 

Un medico seguirà tuo figlio fino ai quattordici anni: è importante conoscere e avere la massima fiducia nello specialista

di Laura D'Orsi  - 13 Maggio 2008

Il pediatra è lo specialista che segue il bambino dalla nascita fino all'adolescenza (14 anni). Il suo compito è quello di visitare, compilare cartelle cliniche, prescrivere esami, terapie, rilasciare certificati, dare consigli di educazione sanitaria.

Per iscrivere il proprio bambino al Sistema Sanitario Nazionale, il genitore deve recarsi presso gli uffici della propria Asl con il codice fiscale del bambino e compilare un modulo per l'autocertificazione. All'Asl si trova l'elenco dei pediatri convenzionati; per poter accettare un nuovo assistito il medico deve avere disponibilità di posti a meno che il nuovo nato non sia fratello di un bambino già assistito da quello specialista. Una volta effettuata la scelta, viene rilasciata subito la tessera sanitaria del bambino, da presentare a ogni visita.

Ma come scegliere il pediatra?

Di solito ci si basa sul consiglio di persone di fiducia, che già lo conoscano; importante è informarsi sulla sua disponibilità, sulle fasce orarie in cui è raggiungibile e sulla modalità delle visite. Una volta nato il bambino e scelto il pediatra è opportuno contattarlo per fissare una prima visita di controllo e per avviare il rapporto di conoscenza.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
mamme/Fino-a-3-anni/la-scelta-del-pediatra$$$La scelta del pediatra
Mi Piace
Tweet