Tutti a scuola! 

Con il grande rientro d'autunno, il primo compito da affrontare è il restyling del guardaroba: come seguire l'abc della moda baby e junior senza trascurare le regole fondamentali legate a comfort, praticità d'uso e facilità di manutenzione

di Maristella Campi  - 30 Agosto 2005

È un momento impegnativo per i bambini e per le mamme, quello del ritorno a scuola, all'asilo, al nido: e non solo perché è tempo di rientrare nei ranghi cittadini ritrovando le vecchie abitudini dopo le lunghe vacanze estive all'insegna della libertà. Settembre è il mese del cambio di stagione, come prevede il meteo: il guardaroba ha bisogno di essere ribaltato, rivisto e ridisegnato. Con ordine, metodo e precisione. I bambini sono cresciuti e nuove esigenze si affacciano all'orizzonte. Qualcosa è da eliminare, qualcos'altro è da "riciclare" ai fratelli minori, altro ancora può essere rinnovato con la vitalità degli accessori, qualche acquisto ex novo va fatto. Tenendo ben presenti le reali necessità legate alle giornate di scuola, ai momenti di sport in città e in montagna, alle occasioni mondane. Seguendo le tendenze della moda.

guarda la photogallery ABBIGLIAMENTO »

guarda la photogallery CALZATURE »

guarda la photogallery ACCESSORI »

Jeans forever: i jeans mantengono alte le quotazioni. Délavé e sovratinti, sdruciti e rammendati, borchiati e impunturati, ricamati e fiorati, si riempiono di etichette e di stemmi, si affidano a volumi extra e tagli loose, si presentano con maxi tasche e vita bassa. Come sempre, occupano il primo posto all'interno del guardaroba sia maschile, sia femminile. Da indossare con il blazer blu o con il bomber College, con il gilet argyle o con la felpa dance, con il poncho Navajo o con il piumino cipria.

Sopra tutto, il capospalla. I cappotti in panno o tessuto spigato, in velluto millecoste o in velluto dévoré, vengono declinati in versione navy, trench o montgomery con alamari in corda, in cordoncino o in pelle; i piumini antifreddo, impunturati e nei colori ghiacciolo, si ingentiliscono con colli a corolla e polsi fioriti; i bomber con stemmi e logo piazzato rappresentano il lato strong del guardaroba, impossibile farne a meno con i jeans e gli anfibi; i caban e i parka, studiati per respingere acqua e vento, scelgono materiali e dettagli tecnici, come le doppie allacciature zip/bottoni a pressione, le coulisse in vita e ai polsi, il cappuccio staccabile profilato di peluche, le tasche con ribattuta; le pellicce ecologiche si fanno largo a suon di colori pastello o fluo, strass, nastri e lacci, garantendo un caldo estremo e molto fashion.

Poncho & co: dopo il blazer e prima del piumino, impossibile rinunciare a poncho, coprispalle, scialletti e mantelline d'ispirazione western, etnica, vintage o rétro. Con profili di frange, applicazioni di fiori, rifiniture tricot, decorazioni borchiate: da indossare con la gonna preppy millepieghe o con i jeans ricamati, con i pantaloni di fustagno al polpaccio o con la minigonna a balze anni Settanta.

Sport time: felpe e ancora felpe, girocollo o a V, con cappuccio e con marsupio, chiuse da zip o coulisse, con bordi elastici o in maglia, toppe e rinforzi, effetto doppia manica e marsupio, impunture e cuciture a vista. Devono decretare l'appartenenza a un club, a un college, a un campus attraverso grandi scritte, grandi numeri, grandi stemmi. Meglio ancora se a essere grande è il logo dello stilista. Da indossare senza esitazioni sopra la polo monocolore o la camicia tartan e con i jeans, i pantaloni di fustagno e di velluto millerighe.

Ritmo dance: leggeri scaldacuore da incrociare, salopette dai volumi comodi e fluidi, felpe glitterate: e non solo per andare in palestra. Sulla scia di "Amici", scoppia la dance mania, la voglia di sentirsi liberi di saltare e ballare al ritmo di popeline di cotone, Lycra, elastam, interlock, jersey mélange. Da indossare con le sneakers in morbida pelle con paracaviglia imbottito e gli immancabili scaldamuscoli in lana a coste, abbassati sotto il polpaccio: un must di stagione.

Brit style & Preppy glam: fantasie di quadri e rombi, tartan e argyle, pied-de-poule e principe di Galles. La tradizione d'oltremanica e l'american college uniti nelle camicie con collo a punta e nei pantaloni al ginocchio, nelle gonne a portafoglio e nei gilet di lana colorata. Due grandi classici da mescolare a piacere per avere quell'aria da bravo ragazzo/brava ragazza anni Cinquanta/Sessanta.

Anfibi & Stivali: freddo e pioggia sono sconfitti alla base con le calzature dalle suole ipertecnologiche, in gomma o in para, artigliate e sagomate, e dai pellami resistenti e idrorepellenti, nabuk e suède trattati, che tengono la strada in ogni condizione atmosferica. Gli stivali salgono fino al ginocchio o si fermano alla caviglia, gli anfibi fanno concorrenza a stringate e scarponcini, le sneakers e le ballerine tengono il passo con innovazioni fashion e pennellate di colore.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/Fino-a-3-anni/tutti-a-scuola$$$Tutti a scuola!
Mi Piace
Tweet