Violenza ostetrica: #BastaTacere  

Spopola sui social e ci parla di violenza ostetrica. Ecco cos'è e da dove nasce #BastaTacere, la campagna delle donne contro gli abusi in sala parto

di Serena Allevi

 

Sui social network sta spopolando un hashtag che ci parla di mamme e parti, in modo veramente drammatico. Si tratta della campagna #BastaTacere, una ribellione collettiva delle donne contro gli abusi in sala parto. Tanto che si definisce violenza ostetrica quell'insieme di comportamenti che esula dalla normale prassi prevista per un parto e arriva a episodi di scherno, dolore, sopruso fisico e psicologico, nonché abbandono vero e proprio da parte del personale sanitario. Ed è proprio per prevenire queste forme di abuso che è al vaglio una proposta di legge, oggetto di dibattiti accesi. Sono state numerosissime, infatti, le donne che hanno raccontato il loro parto, hanno fotografato le loro parole di denuncia e non hanno tralasciato particolari che spaventano. Spaventano sul serio, sia chi mamma non è e fatica a credere a ciò che legge, sia chi ci è passata e rivive alcune delle esperienze più dolorose della propria vita di madre

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
mamme/Gravidanza/basta-tacere-violenza-ostetrica$$$Violenza ostetrica: #BastaTacere
Mi Piace
Tweet