Prime reazioni e prime precauzioni 

"Incinta!". L'esito del test non lascia dubbi. E adesso? Niente panico: inizia la routine degli esami, alcuni da ripetere ogni mese, e delle visite di controllo. Abbasso l'ansia, è dannosa per mamma e bambino!

di Redazione Mamme
 

Il test di gravidanza è positivo? La vita cambierà, ma niente paura, non sarà un passaggio improvviso. Si dice che ci vogliono nove mesi per fare un bambino perché la mamma (e anche il papà!) si possa abituare gradualmente a questa trasformazione. Di fronte a questa novità è naturale provare una grande gioia, ma anche un senso di stordimento. Da un lato sei entusiasta perché stai per coronare un tuo sogno, dall'altra si affacciano alla mente mille preoccupazioni: "sarò all'altezza del compito? Come cambierà la vita di coppia? Avrò ancora tempo per me?", e via dicendo.

Nei primi tempi dell'attesa le difficoltà sembrano ingigantite, anche per effetto degli ormoni. L'ansia si ridimensiona con il passare dei giorni, a mano a mano che ci si abitua all'idea e si cominciano a trovare soluzioni per affrontare eventuali problemi. L'importante è non aver timore delle proprie emozioni e confidarsi con chi ci può capire, come il partner o l'amica più cara. D'altra parte, se tutto va bene, non ci sono controindicazioni a svolgere una vita normale.

Ci sono solo alcune precauzioni che devi prendere fin da subito: evita di assumere farmaci, anche se sono da banco, e consulta il tuo ginecologo se ti ammali e hai bisogno di un medicinale. Se non hai ancora fatto gli esami del sangue e non sai se sei immune alla toxoplasmosi, evita il contatto con gatti randagi (che possono essere portatori della malattia). Per lo stesso motivo non mangiare carne cruda o poco cotta, compresi gli insaccati.

Lava bene frutta e verdura utilizzando un prodotto disinfettante specifico, come l'Amuchina, e se ti piace fare giardinaggio, utilizza sempre dei guanti spessi quando lavori con la terra. Se pratichi un'attività sportiva, non è detto che tu debba rinunciarvi: chiedi consiglio al tuo medico, probabilmente ti dirà che occorre evitare sforzi prolungati.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/Gravidanza/prime-reazioni-e-prime-precauzioni$$$Prime reazioni e prime precauzioni
Mi Piace
Tweet