Ingorgo mammario 

Se il seno è troppo gonfio e teso, occorre aiutarlo a svuotarsi: quando il bambino non riesce a succhiare, si può agire manualmente

di Laura D'Orsi  - 07 Maggio 2008

Che cos'è

A volte la montata lattea, che compare in genere fra la terza e la quinta giornata dopo il parto, può presentarsi con qualche fastidio: il seno può essere gonfio e teso; di solito la situazione si normalizza in ventiquattro ore. L'ingorgo è invece il perdurare di questa situazione nel tempo: si riconosce quando si prova dolore ad alzare il braccio, le mammelle sono molto dure e la cute arrossata. Il piccolo non riesce ad afferrare bene il capezzolo perché l'areola è troppo tesa.

Cause

L'ingorgo si verifica quando il latte ristagna nei dotti e il seno non riesce a svuotarsi

Rimedi

Il modo migliore per avere subito sollievo è attaccare il bambino in modo che possa svuotare il seno. Si può anche eseguire una la spremitura manuale, sostenendo da sotto il seno con una mano e premendo con l'altra verso il basso. Molto utili sono anche degli impacchi o delle docciature con l'acqua: alcune donne provano sollievo con la calda, altre con quella fresca. È molto soggettivo e non c'è un'indicazione precisa.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/Torna-in-forma/ingorgo-mammario$$$Ingorgo mammario
Mi Piace
Tweet