• Home -
  • Mamme-
  • Analisi di uno sport: lo yoga

Analisi di uno sport: lo yoga 

La versione junior di questa disciplina oggi va molto di moda e in America non c’è figlio di vip che non la pratichi. Ma al di là della tendenza, i benefici sono davvero tanti.

di Flora Casalinuovo  - 11 Gennaio 2011
 

Tutti a scuola di baby yoga. Perché la versione junior di questa disciplina oggi va molto di moda e in  America non c’è figlio di vip che non la pratichi. Ma al di là della tendenza, i benefici sono davvero tanti.

«Si può iniziare a 6 anni. Flessioni e piegamenti sciolgono i muscoli e li rendono agili. Poi ci si allena a  respirare al meglio» dice Giovanna Marziani, insegnante al Centro Studi Yoga di Milano. «In più, si  prende coscienza del proprio corpo e del suo rapporto con la mente. Infatti, si impara che è proprio quest’ultima a comandare. Si allenano l’attenzione e la concentrazione e ci si rilassa.Ecco perché il baby yoga è indicato per i bambini più irrequieti e iperattivi».

E anche il divertimento non manca. «Le diverse posture hanno i nomi degli animali: c’è quella del gatto, della tigre, del cobra...» spiega Giovanna Marziani. «Dietro ogni posizione c’è una storia che i piccoli seguono incuriositi. In più, durante l’ora di lezione si cerca di trasmettere qualche concetto base dello yoga, come l’amore per la natura. Non è mai troppo presto per parlare di questi argomenti».

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
mamme/baby-yoga$$$Analisi di uno sport: lo yoga
Mi Piace
Tweet