Testa di legno! 

Così si dice agli scolari un po’ “zucconi”, che non amano i libri. Per una volta, invece, è un complimento, dedicato a chi è appassionato di questo materiale

di Ettore Pettinaroli  - 05 Settembre 2010
 

In Val Gardena,la patria degli scultori del legno,dal 3 al 5 settembre è in programma una festa... UniKa.

Così si chiama il gruppo di 30 artisti che,a Ortisei, creeranno le loro meraviglie davantial pubblico.
I bambini potranno chiacchierare con gli scultori all’opera. E farsi spiegare come da un tronco di pino può nascere in così brevetempo una statua, un giocattolo o un intero presepe.

E se questo antico mestiere affascina i più grandicelli? Sempre a Ortisei c’è una Scuola statale d’arte dove coltivare il proprio talento(tel. 0471 777777).

Qui è una grande magia
Negli stessi giorni, il paese di Sutrio (Ud) si trasforma in un atelier-laboratorio all’aperto. E gli scultori della zona partecipano alla manifestazione «Magia del legno», portando in piazza le loro opere più importanti (alcune davvero gigantesche!) e scolpendone “in diretta” di nuove. Per i bambini, poi, ci sono intrattenimenti speciali e laboratori su misura per imparare l’affascinante arte dell’intarsio e della tornitura (tel. 0433466220).

Nel museo del falegname
Se Mastro Geppetto fosse ancora vivo, la sua casa sarebbe a Castel Mella, vicino a Brescia. Qui, infatti, c’è il Museo del falegname. Sala dopo sala, si possono scoprire più di 1.000 attrezzi del mestiere, anche molto antichi: e se qualcuno fosse appartenuto davvero... al papà di Pinocchio?

In più, per capire bene come si usano i vari strumenti o che legno usare a seconda dell’oggetto da costruire, al museo c’è un falegname che risponde alle domande dei bambini (tel.0302583100).

Che bella l’arte dell’intarsio!
Come nascono gli armadi, i letti o i tavolini intarsiati che fanno rimanere a bocca aperta quando si visita un castello? C’è un posto dove lo spiegano benissimo. Si chiama Rolo (Re).

E, da 300 anni, è famoso per i suoi laboratori di intarsiatori. Tutti insieme hanno creato il Museo della Tarsia, che piacerà anche ai bambini: i mobili esposti sembrano arrivare da un film di dame e cavalieri. Invece sono tutti veri (Tel 0522658028).

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/back-to-school/Testa-di-legno$$$Testa di legno!
Mi Piace
Tweet