Genitori e insegnanti, alleati o nemici? 

Il rientro sui banchi di scuola dei nostri figli ci propone una questione spesso delicata, quella dei nostri rapporti con i loro insegnanti.

 - 03 Agosto 2012

Spesso tra genitori ed insegnanti dei figli si instaura un ottimo clima di fiducia e stima che si riflette in modo positivo sull’educazione e sulla crescita personale e culturale dei nostri ragazzi. Purtroppo, però, accade anche il contrario. Spesso genitori ed insegnanti si pongono su fronti opposti e chi ne paga le spese sono proprio i ragazzi. Pensiamo a problemi frequenti e molto comuni, come – ad esempio - ai troppi (a detta dei genitori) compiti assegnati ai bambini nel corso delle vacanze estive, o a particolari situazioni familiari o personali di alcuni bambini, che richiederebbero una particolare attenzione e cura da parte degli insegnanti ma non la ricevono.

Che i vostri figli siano alle scuole elementari, alle medie o al liceo, la situazione non cambia di molto. Abbiamo raccolto tante opinioni diverse e quel che è emerso è per un verso che, spesso, l’insegnante non è più considerato – come accadeva un tempo - una figura di riferimento nell’ambiente familiare ma è visto solo come una “tappa” nella crescita dei figli. Una figura insomma, che per diverse ragioni è un po’ sminuita. Per un altro verso, spesso, i papà e le mamme, mediamente molto più colti di alcuni anni fa, assumono un istintivo atteggiamento di protezione nei confronti dei loro figli e leggono ogni segnalazione da parte degli insegnanti come una critica all’intelligenza dei loro bambini o peggio, come una critica a loro stessi impedendo ogni dialogo. C’è da dire anche che purtroppo, ogni tanto, gli insegnanti hanno poco tempo a disposizione per dialogare con i genitori e non sono sempre abili comunicatori. Alcune volte, esprimere le cose con maggior tatto potrebbe essere già un punto di partenza.

Il risultato finale comunque, e quel che si lamenta da più parti, è che di fatto si è un po’ perso l’obiettivo di fondo che dovrebbe essere comune a genitori e ad insegnanti: l’educazione e la formazione dei ragazzi.

Abbiamo parlato di questo delicato argomento con alcune insegnanti che sono anche mamme di figli che frequentano la scuola. Queste mamme-insegnanti ci hanno dato un suggerimento prezioso: un invito alla comunicazione ed all’ascolto reciproco. Sembra poca cosa, e forse banale, ma non lo è. Insegnanti e genitori dovrebbero assomigliare ad una squadra che collabora per la formazione ed il benessere dei bambini e dei ragazzi, più che a due diverse squadre concorrenti…Voi come la vedete ? Cosa ne pensate? Raccontateci la vostra esperienza sul nostro forum

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/back-to-school2/scuola-ragazzi-genitori-insegnanti$$$Genitori e insegnanti, alleati o nemici?
Mi Piace
Tweet