• Home -
  • Mamme-
  • Che spesa i testi per la scuola!

Che spesa i testi per la scuola! 

A settembre, il budget delle famiglie è messo a dura prova dall'acquisto dei libri. Una cifra che, però, si taglia facilmente. Ecco come

di Lorena Bassis  - 06 Settembre 2007

L'inizio dell'anno scolastico pesa sul portafoglio. «Tra i libri di testo, dizionari e atlanti, solo per un ragazzo che deve frequentare la prima media si deve mettere in conto una spesa di circa 500 euro» afferma Marco Donzelli del Codacons, associazione di consumatori. Una cifra che con qualche trucco può essere ridotta.

Controllare i tetti
Il ministero della Pubblica Istruzione ha imposto dei limiti sulla spesa dei libri scolastici per gli studenti che frequentano le scuole medie. In pratica, solo per quelli obbligatori ogni alunno non deve superare l'importo di 280 euro per il primo anno, 108 per il secondo e 124 per il terzo. Quindi, se l'elenco dei libri proposto dagli insegnanti supera questi tetti, bisogna farlo presente al corpo docente e chiedere di rivedere la lista.

Cercare in rete
«Sempre per risparmiare, ci si può rivolgere alle librerie che vendono testi di seconda mano o comprarli direttamente da altri studenti» consiglia Donzelli. Così i costi subiscono un taglio del 40-50 per cento in meno rispetto al prezzo di copertina. Prima di acquistarli, però, è sempre bene controllare che il volume sia dotato dei supporti didattici previsti (dal cd rom alle dispense con esercizi), sia completo di tutte le pagine e stampato nell'ultima edizione. Anche su Internet si fanno buoni affari. Basta cliccare sui siti www.testiusati.com e www.comprovendolibri.it. In questo caso, però, si pagano le spese di spedizione che, se incidono più del 10 per cento, non vale la pena affrontare.

Risparmiare al super
C'è una certa convenienza anche a prenotare i libri scolastici al supermercato. Negli Sma (www.sma.it), Cityper (www.cityper.it) e MaxiSimply (www.simply-market.it) fino al 31 ottobre lo sconto è del 10 per cento. Mentre nella maggior parte delle Coop (www.e-coop.it) il ribasso è del 10 per cento, 15 se si è soci (fino al 23 settembre). Gli ipermercati Carrefour (www.carrefouritalia.it) offrono un buono sconto pari al 20 per cento del valore totale dei libri che può essere utilizzato, entro il 31 ottobre, sulla spesa. Infine, Poste Italiane propone Servizio Scuola 2007. Ecco come funziona: se si spende almeno 60 euro, i libri di testo si possono prenotare presso i 200 negozi Posteshop o dal sito www.posteshop.it e riceverli a casa senza costi di spedizione. Inoltre, con ordini superiori a 120 euro si riceve un buono sconto di 20 euro da usare per l'acquisto di corredo scolastico della linea scuola Posteshop.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/che-spesa-i-testi-per-la-scuola$$$Che spesa i testi per la scuola!
Mi Piace
Tweet