Progetto “90 giorni”: apre il nido aziendale per l'estate 

Ben avviato nella sede di Nestlè di Milano l’innovativo progetto che consente di accogliere i figli dei collaboratori durante i giorni di sospensione delle attività scolastiche  

di Sabina Montevergine  - 20 Luglio 2010
 

Nasce “90 giorni”, l’innovativo progetto di Nestlé che apre le porte della sede aziendale di Milano ai figli dei collaboratori del Gruppo, offrendo la possibilità di ospitarli in aree loro dedicate durante i periodi di vacanza e chiusura delle scuole.

 

90 sono infatti i giorni dell’anno in cui i genitori lavorano e i bambini sono a casa in vacanza: questi periodi comportano spesso notevoli difficoltà per le famiglie che si trovano a dover conciliare gli impegni lavorativi e familiari. Per questo Nestlé, da sempre attenta alle esigenze delle proprie persone, ha dato vita all’iniziativa con l’obiettivo principale di supportare in questi giorni “critici” le famiglie dei propri collaboratori.  

 

Ora i bambini tra i 3 e i 14 anni potranno essere ospitati nello Junior Camp Nestlé, dove verranno coinvolti, con la guida di educatori specializzati e di uno psicologo, in attività ludico-educative (differenziate a seconda delle fasce d’età e del periodo dell’anno) che hanno come filo conduttore l’anima stessa di Nestlé: la nutrizione, la salute, il ben-essere, il rispetto delle risorse ambientali e la cura e corretta relazione con gli animali da compagnia.

 

«Il Progetto “90 giorni” si inserisce a pieno titolo tra le numerose iniziative promosse dal Gruppo Nestlé per la conciliazione della vita lavorativa e familiare delle nostre persone, la risorsa più preziosa per l’azienda – afferma Manuela Kron, Direttore Corporate Affairs del Gruppo Nestlé in ItaliaLo Junior Camp Nestlé diventa così un momento importante di avvicinamento genitori-figli: i bambini entrano nella quotidianità dei genitori ed il lavoro non è più per loro un luogo misterioso o “quella cosa” che li tiene lontani per tante ore al giorno, ma uno spazio conosciuto e condiviso con la mamma e il papà».

 

Sono tante le attività proposte nello Junior Camp Nestlé che, a partire dal gioco e attraverso iniziative che spaziano dall’area espressiva/narrativa a quella creativa e manipolativa, insegneranno ai bambini a prendersi cura di sé, degli altri e dell’ambiente. Pensato per rispondere alle concrete esigenze dei collaboratori, il progetto “90 giorni” poi è estremamente flessibile nelle modalità di adesione e partecipazione dei bimbi anche nell’arco della stessa giornata.

 

Nestlé è fortemente impegnata nel promuovere una politica di “gender balance” e “work life balance” per un corretto equilibrio tra vita professionale e vita privata dei propri collaboratori mantenendo sempre alta l’attenzione ai loro bisogni personali. Il progetto “90 giorni” si affianca infatti ad altre iniziative promosse dal Gruppo in tale ambito, come ad esempio l’apertura di Asili Nido aziendali, la possibilità di avvalersi di alcune forme di flessibilità dell’orario di lavoro, la distribuzione del Maternity Kit alle donne in attesa e la sottoscrizione volontaria della Carta per le Pari Opportunità, promossa da Ministero del Lavoro, Ministero Pari Opportunità e Sodalitas.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/maternita-e-lavoro/Progetto-90-giorni-apre-il-nido-aziendale-per-l-estate$$$Progetto “90 giorni”: apre il nido aziendale per l'estate
Mi Piace
Tweet