Adozione, svolta della Cassazione: sì ai single 

Dopo anni di carte bollate, una single genovese ce l'ha fatta: la Suprema Corte ha convalidato un'adozione speciale nei confronti della ragazzina bielorussa che vive con la donna dal 2005

di Rachele De Cata  - 15 Febbraio 2011
Credits: 

Ansa foto

 

Svolta epocale per chi chiede da anni una maggiore libertà nelle adozioni: la Cassazione, con la sentenza 3572, chiede ufficialmente al Parlamento italiano di provvedere, nel concorso di particolari circostanze, ad un ampliamento dell'ambito di ammissibilità dell'adozione di minore da parte di una singola persona anche con gli effetti dell'adozione legittimante. Rivedere e ampliare l'attuale sistema, in parole povere.

Tutto parte dal caso di una madre adottiva genovese, che dal 2005 ha in affido una ragazzina russa, della quale chiedeva la piena legittimazione allo status di figlia. Tuttavia, l'adozione legittimante è consentita solo a coniugi uniti in matrimonio. La Corte ha però convalidato, con la sentenza, un'adozione speciale, con alcuni vincoli legati ad esempio a questioni ereditarie.

Nulla in contrario, ha fatto notare la Cassazione, è infatti previsto dalla Convenzione di Strasburgo sui fanciulli del 1967, che contiene le linee guida su questa delicata materia.
Dal mondo politico e dal Vaticano reazioni contrastanti: da una parte si rivendica la necessità che a crescere un figlio siano una madre e un padre, per il bene del bambino, dall'altra si focalizza l'obiettivo sulla reale situazione di tanti piccoli senza famiglia, che potrebbero avere una vita migliore. Anche se, a garantirla, fosse un genitore single.

E tu cosa ne pensi? Parliamone sul forum!

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/maternita-e-lavoro/adozione-single$$$Adozione, svolta della Cassazione: sì ai single
Mi Piace
Tweet