Come si diventa autore televisivo 

Alcuni preparano le battute dei comici o i dialoghi di una fiction, altri adattano i format di quiz stranieri al palinsesto italiano, altri ancora fanno le scalette delle trasmissioni. In ogni caso, la migliore amica di un autore televisivo è la penna...

 - 01 Dicembre 2008

Alcuni preparano le battute dei comici o i dialoghi di una fiction, altri adattano i format di quiz stranieri al palinsesto italiano, altri ancora fanno le scalette delle trasmissioni. In ogni caso, la migliore amica di un autore televisivo è la penna, unita a una buona dose di fantasia e cultura generale. Per fare questo lavoro, non esistono scuole specifiche, ma chi vuole iniziare con il piede giusto può iscriversi a un corso universitario in Lettere moderne, Scienze della comunicazione o in Discipline dell'arte, della musica e dello spettacolo. Sono le lauree ideali perché qui si frequentano laboratori di narrazione e si studiano materie utili per questo lavoro, come tecniche dei nuovi media. Per specializzarsi ci sono poi i corsi di scrittura, dove si impara

a costruire una storia o una sceneggiatura. Tra le scuole più note  ci sono l'Holden di Torino (www. scuolaholden.it) e quella di cinema, televisione e nuovi media di Milano (www.scuolecivichemilano.it).

Per saperne di più, si può andare sul sito www.autori-anart.com.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
mamme/maternita-e-lavoro/come-si-diventa-autore-televisivo$$$Come si diventa autore televisivo
Mi Piace
Tweet