Diventa accompagnatore turistico 

Adori viaggiare e hai un diploma? Puoi diventare l''angelo custode delle vacanze

di Cristina Conti  - 04 Aprile 2006

È una specie di angelo custode delle vacanze. Perché l’accompagnatore turistico non è una semplice guida, ma un vero e proprio tutor del turista, che segue i viaggiatori per tutta la durata della vacanza e fa fronte alle emergenze e ai contrattempi che possono presentarsi: dal volo cancellato alla valigia dimenticata in albergo. «È una professione molto richiesta ultimamente» dice Cosimo Curto presidente di Arfotur, l’associazione di ricerca e formazione sul turismo (tel. 0270 605306, www.arfotur.it).

«Un bravo accompagnatore deve avere buone capacità organizzative, conoscere almeno una lingua straniera ed essere molto attento alle esigenze delle persone». In più deve conoscere la geografia e le leggi specifiche del turismo, perché non ci si improvvisa accompagnatori, ma lo si diventa solo dopo aver frequentato un corso specifico e superato un esame. Qui le informazioni che ti servono.

Qui impari

Non esiste un regolamento a livello nazionale: ogni Provincia si è regolata in modo autonomo e ha istituito un proprio registro degli accompagnatori turistici. In qualunque città ti trovi, comunque, potrai fare questo mestiere solo dopo aver superato un esame di abilitazione.

Per prepararti a questa prova ti conviene frequentare un corso specifico: imparerai la geografia, le leggi doganali, la psicologia del turismo e perfezionerai la lingua straniera che già conosci. I corsi più validi sono quelli organizzati dalle associazioni turistiche: per potersi  iscrivere basta il diploma.

Eccone alcuni.

I corsi di Arfotur (tel. 0270605306, www.arfotur.it) partono a Milano non appena si raggiungano i dieci iscritti. Durano 250 ore, più un mese di stage e costano 1.000 euro.

A Roma il Centro Turistico Studentesco (tel. 0664960348, www.cts.it) ha in programma un corso che parte il 2 maggio ed è aperto solo a chi ha meno di 30 anni. Dura 90 ore e costa 850 euro.

Sempre a Roma ci sono i corsi dell’Istituto Europeo del turismo (tel. 0668805845, www.uetitalia.it). I prossimi iniziano a ottobre, durano 240 ore e costano 1.500 euro.

Qui c’è un posto

Dopo aver superato l’esame e guadagnato il patentino puoi cercare lavoro sia come libero professionista (guadagnando

fino a 2.200 euro per viaggio) sia come dipendente (lo stipendio mensile più o meno è di 2.500 euro lordi). I tour operator e le agenzie di viaggio per la ricerca del personale si affidano spesso ad agenzie specializzate.

Eccone alcune.

Scitar: manda il curriculum al fax 0258305824, o via e-mail a vmartino@scitar.it.

Inteser Servizi per il turismo: invia la tua candidatura via e-mail a hostess@inteser.com.

Tour Guide Italia: manda un fax con i tuoi dati a 0114310095 o una mail a selezioni@tourguide.it.

Uplevel: sul sito www.uplevel.com vai in job center e inserisci il tuo curriculum, verrà messo on line a disposizione delle aziende.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/maternita-e-lavoro/diventa-accompagnatore-turistico$$$Diventa accompagnatore turistico
Mi Piace
Tweet