Sono anche una donna, non solo una mamma 

Le mamme che lavorano, e so di non dire una grande novità, non hanno molto tempo per sé. Diciamo pure che non ce l’hanno. Allora, perché non regalarselo, almeno una volta ogni tanto, per un giorno o un intero week-end?

di Ignica  - 27 Ottobre 2011

Sono anche una donna: spesso me lo ricordo quando mi guardo al mattino, allo specchio, appena alzata, in quei cinque minuti di silenzio prima che cominci la corsa per uscire, vestire i bambini, fare colazione, andare a scuola e al lavoro.

Mi guardo, mi trovo ancora bella ma…vedo la ricrescita! Orrore, mi ricordo così che ormai sono quasi 45, si, quarantacinque giorni, che non vado più dal parrucchiere e non ho preso nemmeno l’appuntamento dall’estetista. Che non faccio la pedicure da agosto, prima di partire per le vacanze, e non mi compro un paio di scarpe dai saldi di gennaio scorso. Per non parlare delle amiche. Non riusciamo a passare un po’ di tempo insieme da almeno un anno.  

Niente di drammatico, mi dico, basta riprendersi un po’ di tempo, almeno ogni tanto.

Così mi sono programmata un week end tutto speciale, sapete perché speciale? Perché dedicato a me!

La prima cosa che ho fatto è stato affidare le mie creature a mani, non sicure, ma sicurissime. Ovvero, li ho affidati contemporaneamente a mia mamma, alla tata, a mio marito. Ok, forse ho un po’ esagerato.. .ho anche pre-allertato il pediatra che sarei partita e avevo fornito il suo telefono alla nonna in caso di emergenze.

Comunque, detto fatto, mi sono organizzata il mio week end, coinvolto la mia amica ancora senza figli e l’altra, già incinta del terzo e via… verso la libertà!

Ci abbiamo messo dentro tutto quello che sognavamo da tempo: le terme, il parrucchiere, l’estetista, i massaggi, cene con vino rosso a ridere insieme e un (piccolo) giro di shopping.

Abbiamo scelto una spa in Toscana, un posticino da sogno, in cui ci si sente coccolati da quando si entra a quando si esce. La vacanza è cominciata già dal viaggio: abbiamo attraversato le dolci e romantiche colline toscane e abbiamo fatto una sosta culinaria in un borgo. Guidava la nostra amica senza figli, ci ha portate con la sua decapottabile grigia metallizzata, mi sentivo un po’ come una bond girl tutta speciale…

Poi, una volta arrivate a destinazione giù con i massaggi rilassanti, la pedicure, la manicure, i bagni termali, un vero sogno.  

Insomma, è stato solo un week end, non abbiamo fatto del male a nessuno, ma  soprattutto, sapete quale è stato il risultato? Sono tornata a casa allegra, contenta e piena di energia. Ho avuto una pazienza super con i miei bimbi (gli ho letto cinque favole della buona notte). Mio marito, forse spaventato per la mia assenza, mi ha fatto trovare una cena a base di scampi che abbiamo consumato a lume di candela, io mi sentivo super sexy (ci credo dopo parrucchiere, massaggi, estetista e aperitivi…) e la giornata è finita meglio di come era cominciata.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/maternita-e-lavoro/mamma-donna-bambini-maternita-lavoro$$$Sono anche una donna, non solo una mamma
Mi Piace
Tweet