Che fine ha fatto il matrimonio?  

La famiglia tradizionale, composta da genitori coniugati e figli, è un po’ in crisi. Aumentano le “nuove forme familiari”: single con figli, single senza figli, unioni di fatto, famiglie ricomposte.  

di Ignica  - 31 Dicembre 2011
Tag: mamma, papà, bambini

Il matrimonio lampo di Sinead O’Connor ha fatto notizia. La cantante irlandese, madre di quattro figli, si è sposata l’otto dicembre a Las Vegas con  Barry Herridge, terapista conosciuto on-line tre mesi prima delle nozze. Dopo circa diciotto giorni di matrimonio, i due hanno divorziato.

Sembra fantascienza, eppure accade a persone reali.

Nel nostro paese i matrimoni-lampo non esistono perché la procedura per separarsi, e poi divorziare, è piuttosto lungo e farraginosa. Però le coppie e le famiglie “scoppiano” sempre più spesso, anche da noi.

Da una ricerca dell’Istituto Nazionale di Statistica[1] emerge che le coppie coniugate con i figli, ovvero la classica, tradizionale, famiglia italiana, rappresenta ormai solo una piccola percentuale delle famiglie nostrane. Forse il modello di riferimento è un po’ in crisi.

Per effetto delle separazioni e dei divorzi, sempre più frequenti - in Italia negli ultimi anni c’è stato un incremento di circa il 3,4 % delle separazioni e del 7,3% dei divorzi - sono in aumento le nuove “forme familiari”.

Così vengono chiamate le “libere unioni”, ovvero le coppie di fatto, i “single non vedovi” ovvero coloro che non sono in coppia per caso o per scelta, ma non per vedovanza e, forse, anche gli inguaribili playboy, “le famiglie ricostituite coniugate” (ovvero le famiglie composte da genitori divorziati e con figli nati dal precedente matrimonio), “le madri sole non vedove” e i “padri soli non vedovi” (single con figli).

Aumentano le convivenze prematrimoniali, aumentano i “pendolari della famiglia”, aumentano mamme e papà single. Tutto questo può piacere o no, può essere condivisibile o meno ma la domanda è un’altra: cosa ne è dei figli?

Quel che conta forse non è tanto la forma che assume la famiglia ma che i figli  crescano comunque nell’amore e nel rispetto: si sa che quando c’è una crisi, quelli che pagano il prezzo più alto sono loro.

[1] “Come cambiano le forme familiari”, ricerca Istat pubblicata il 15 settembre 2011
© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/maternita-e-lavoro/matrimoni-lampo-sinead-o-connor$$$Che fine ha fatto il matrimonio?
Mi Piace
Tweet