Ritrovare un impiego 

Rimettersi in gioco dopo tanti anni passati a casa non è semplice. Un'esperta ci dà una mano

di Cristina Conti  - 11 Maggio 2008

Dopo anni dedicati alla famiglia e ai figli hai deciso: vuoi tornare a lavorare. Come puoi fare? Una volta ti sarebbe bastato leggere tutti i quotidiani e rispondere alle inserzioni, ma oggi tra Internet, agenzie interinali e giornali specializzati non sai come districarti. Abbiamo chiesto aiuto a Bruna Nava, una consulente per l'orientamento specializzata nell'aiutare chi da molto tempo è fuori dal mercato e autrice della guida Ri-trova lavoro (Actl edizioni). Ecco quali sono i primi passi che devi fare.

Telefona agli amici

«La maggior parte delle persone che si vogliono rimettere in campo trova una chance parlando con gli amici, i vicini di casa, i conoscenti» spiega Bruna Nava. «Fondamentali poi sono gli ex colleghi: sono utili per capire come vanno le cose nel campo in cui avete già lavorato, ma soprattutto possono dire chi sta cercando nuove persone».

Aggiorna il curriculum

Non limitarti ad aggiungere le ultime esperienze professionali al tuo curriculum. Riscrivilo daccapo, con una forma più moderna. «Oggi i curricula più letti sono quelli brevi e sintetici» assicura l'esperta. «Chi seleziona il personale ne ha centinaia sottomano e quindi preferisce quelli chiari e veloci, in cui le esperienze più importanti saltano subito all'occhio.

Meglio evitare le frasi fatte, come "capacità di lavorare in team" o "portato alle relazioni interpersonali", perché sono usate troppo di frequente e ormai i selezionatori non ci credono più». Piuttosto concentrati sulle tue competenze e spiega che cosa hai fatto in ogni posto. Infine un consiglio di stile: elenca le esperienze in ordine cronologico dalla più recente alla più lontana. Oggi è la forma preferita dai selezionatori.

Segui un corso

Se sei fuori dal mercato del lavoro da un po' di anni hai bisogno di aggiornare le tue conoscenze. Come? Forse non lo sai ma tutte le Regioni italiane organizzano diversi corsi di formazione gratuiti, finanziati dal Fondo Sociale Europeo, dedicati ai disoccupati e a chi vuole riprendere a lavorare. Per sapere quali corsi sono attivati nel tuo territorio contatta l'assessorato alla Formazione della tua Regione.

Vai per agenzie

Le agenzie di lavoro interinale, si sa, offrono perlopiù contratti a tempo determinato. Ma per te che ricominci sono la strada ideale. «Il tipo di lavoro che offrono è spesso legato a turni. Professioni come la cassiera o la commessa si svolgono nell'arco di sei ore e questo è più adatto a una mamma o a chi comunque non è più abituato a un impegno fisso» continua l'esperta. «E poi, comunque, nel 30-35 per cento dei casi il contratto si trasforma alla fine in tempo indeterminato».

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/maternita-e-lavoro/ritrovare-un-impiego$$$Ritrovare un impiego
Mi Piace
Tweet