Tanti acquisti. Nessuna truffa 

Aumentano raggiri e furti per chi usa la
carta di credito. Ora però le banche corrono ai ripari con questi servizi intelligenti

di Cristina Conti  - 23 Gennaio 2006

Saldare il conto con il bancomat o la carta di credito è comodo. Purtroppo, però, le frodi sono all’ordine del giorno: i dati più recenti dicono che nell’ultimo anno il numero delle tessere rubate o clonate è cresciuto del 16 per cento. Diverse  banche, perciò, sono corse al riparo e  hanno creato servizi specifici per garantire una maggiore sicurezza ai titolari di carte di credito e bancomat. Ce li descrive Pierfrancesco Gaggi, responsabile del settore di pagamento dell’Associazione bancaria italiana.

Il messaggio sul cellulare. Ecco una bella idea per proteggersi da prelievi indesiderati! Ogni volta che viene usata la carta di credito o il bancomat, si viene avvertiti da un sms sul cellulare. Una segnalazione utile che permette di bloccare subito la tessera, in caso di furto. Questo servizio non costa niente, basta rivolgersi alla propria filiale o chiamare il numero verde della banca. Per ora, lo offrono solo tre istituti bancari. Banca Intesa (tel. 800020202), che fa pagare ogni sms circa 16 centesimi; Banca Sella (tel. 800142142): il costo di ogni messaggio è di 15 centesimi; Citybank (tel. 800864064), che propone lo stesso servizio a 13 centesimi per sms.

La tessera con la foto. Grazie alla foto e alla firma digitale, il negoziante può controllare se chi compra è il vero titolare della carta. Un esempio è Mediolanum Riflex di Banca Mediolanum (tel. 840704444), che costa 30 euro all’anno e, in più, protegge dalle truffe on line perché, dopo ogni acquisto su Internet, cambia codice. C’è anche la proposta di Citybank Visa (tel. 800405504): gratuita il primo anno, il secondo costa 30 euro.

La formula usa e getta. Le carte prepagate e ricaricabili non sono una novità. Ormai, le offrono quasi tutte le banche: hanno il vantaggio che si mette sulla carta solo una certa cifra. Quindi, se viene rubata o clonata il danno è limitato. Solo che se si ha già una carta di credito è una spesa in più: dai 5 ai 30 euro circa per la richiesta e 5 euro per ogni ricarica. In questo caso, è più conveniente il servizio Moneta Online di Banca Intesa. Basta possedere una carta di credito Visa e con 15 euro all’anno si ha la garanzia di fare acquisti sicuri su Internet. Per ogni spesa online, infatti, viene utilizzato un numero di carta diverso, in modo che nessuno conosca i dati reali di quella vera.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
mamme/maternita-e-lavoro/tanti-acquisti-nessuna-truffa$$$Tanti acquisti. Nessuna truffa
Mi Piace
Tweet