• Home -
  • Mamme-
  • Quel vizio di morsicare il suo peluche

Quel vizio di morsicare il suo peluche 

Se intorno all’anno di età mordere è una normale fase di esplorazione della realtà, verso i 4, invece, diventa un modo per esprimere i propri sentimenti

di Sara Napolitano  - 07 Marzo 2011
Credits: 

Corbis

 

È il suo pupazzo preferito eppure manca poco che gli stacchi l’orecchio con un morso. «Se intorno all’anno di età mordere è una normale fase di esplorazione della  realtà, verso i 4, invece, diventa un modo per esprimere i propri sentimenti» spiega il pediatra Guido Giovia.

Via libera alle parole Certo, è solo un pupazzo, ma non è giusto lasciar correre. «Il piccolo è frustrato o stanco? Bisogna chiedergli perché ha morso il suo peluche  e aiutarlo a esprimere a parole quello che prova» dice l’esperto.

Forse è solo rabbia Prendersela con il pupazzo può essere un modo per esprimere una rabbia repressa. Il piccolo, quindi, non va punito ma capito, senza  drammatizzare il suo gesto.

Meglio le carezze Coccolare l’orsacchiotto morsicato fa capire al bambino che usare i denti non è bello e fa male. Sia ai pupazzi sia alle persone. «E che parlare è sempre meglio che aggredire» consiglia il pediatra. «In fondo, giocare con le bambole e i peluche serve proprio ai bambini per imparare le dinamiche che regolano le relazioni con gli altri».

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
mamme/morsi-peluche$$$Quel vizio di morsicare il suo peluche
Mi Piace
Tweet