Cerchi un bambino? Attenta ai falsi miti sulla fertilità 

Se sei alla ricerca di una gravidanza ti sarai imbattuta in consigli e strane dicerie: abbiamo chiesto all'ostetrica di spiegarci cosa c'è di vero

di Sara Notarantonio
Credits: 

Shutterstock

 

Intorno alla fertilità e al concepimento girano  tante dicerie perché più è importante l'argomento più se ne parla,  talvolta a sproposito! L'obiettivo di questo articolo è quello di  snocciolare una per una proprio alcune delle voci che si sentono quando  si parla di periodo fertile.

La posizione del rapporto sessuale influenza il concepimento?
Alcune posizioni possono aiutare lo sperma a raggiungere la cervice ma non devono essere ritenute una certezza di buona riuscita. Le posizioni sono quella del missionario e quella del cucchiaio, quindi da dietro.

Per rimanere incinta si devono avere rapporti tutti i giorni?
Semplicemente  credo che la cosa migliore sia avere rapporti quando se ne sente il  desiderio senza far diventare l'atto sessuale un gesto meccanico. La  verità, comunque, è che avere rapporti tutti i giorni potrebbe ritardare il concepimento perché la concentrazione degli spermatozoi diventa minore. Quindi il mio consiglio è di concentrarvi maggiormente durante i giorni fertili lasciando le coccole nel restante periodo.  

Posso rimanere incinta durante il ciclo?
Sì,  questo può accadere se il ciclo è molto corto o irregolare. Gli  spermatozoi sopravvivono in un ambiente ottimale vaginale per 5 giorni e  se la donna ha le mestruazioni per 3 giorni il concepimento è  possibile.

Lo stress può ridurre la fertilità?
Purtroppo  sì! Una coppia nervosa, molto impegnata, che dorme male non facilita il  concepimento. Infatti molte coppie arrivano finalmente alla gravidanza durante le vacanze.

Il periodo fertile dura 7 giorni?
In realtà... "ni"! La massima fertilità della donna si raggiunge in poche ore durante il picco dell'ovulazione quando l'ormone progesterone è presente insieme all'LH.

Quanto conta l'età della donna per la fertilità?
Moltissimo!  La massima fertilità si ha tra i 18 e i 28 anni, dopo di che la  percentuale di successo comincia a calare fino ad arrivare a scarsissime  possibilità intorno ai 50 anni dove la donna entra in pre o menopausa.

L'alimentazione influenza la fertilità?
Sì, seguire una dieta varia e completa, sana, ricca di vitamine e ferro, bevendo moderatamente  alcolici, mangiando frutta, verdura e pesce sicuramente può aiutare.  Ecco una breve tabella con gli alimenti giusti da assumere quando cerchi un bambino:
- Pane e pasta integrali.
- Frutta e verdura, prediligendo agrumi, mele, pere, frutti di bosco, pomodori, peperoni e broccoli: tutti ricchi di vitamina C.
- Riso: ottimo quello nero.
- Pesce azzurro: ricco di Omega 3.
- Pollo: ricco di vitamina B6.
- Crostacei: hanno grande quantità di zinco, ottimo per la maturazione dell'ovocita.

La dottoressa Sara Notarantonio è un'Ostetrica Condotta, una professionista che accompagna le madri, i genitori, gli adolescenti e le donne durante il percorso della vita con  disponibilità, amicizia e competenza.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/rimanere-incinta/cercare-un-bambino-falsi-miti-fertilita$$$Cerchi un bambino? Attenta ai falsi miti sulla fertilità
Mi Piace
Tweet