• Home -
  • Matrimonio-
  • Abbandonato all’altare chiede 500.000 euro di danni

Abbandonato all’altare chiede 500.000 euro di danni

di Valentina Amore - Matrimonio Italia  -  05/05/2011

Mollato il giorno delle nozze davanti a tutti, lo sposo chiede il risarcimento per le spese e i danni morali

Abbandonato all’altare chiede 500.000 euro di danni Mollato il giorno delle nozze davanti a tutti, lo sposo chiede il risarcimento per le spese e i danni morali 2852811
    • sposo 1

    Incredibile ma vero, il peggior incubo di qualsiasi futuro sposo per Riccardo si è purtroppo avverato: è stato abbandonato all’altare. Sì, proprio così, davanti a tutti, come spesso accade nei film, Riccardo ha saputo dal fratello della sua ex futura sposa che lei, 30 anni di Roma appena laureata, non si sarebbe presentata all’altare perché già da diversi mesi aveva una relazione con un altro uomo di cui si era innamorata.

     

    Riccardo aspettava la sua futura consorte in trepida attesa, si sa le spose devono fare un po’ di ritardo il giorno delle nozze, fino a quando però la mezz’ora è diventata poi un’ora e sul volto dello sposo quel sorriso pieno di aspettative è diventato un ghigno di preoccupazione.

     

    E pensare che il giorno prima era andato sotto il balcone della sua lei con un gruppo di amici per onorarla con una tradizionale e romantica serenata d’amore!

     

    Una volta ricevuta la notizia il parroco ha dovuto comunicarlo agli invitati, tra l’incredulità e lo stupore generale, mentre allo sposo è venuta una crisi ipertensiva che l’ha costretto ad una fuga al pronto soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli.

     

    Attualmente Riccardo è supportato da uno psicoterapeuta, ma questa brutta storia non è terminata il 17 aprile, giorno delle nozze, perché l’ex sposo si è rivolto al tribunale per ottenere un risarcimento di 500.000 euro: 229.000 per le spese sostenute, 150.000 per i danni morali e 120.000 per le turbe psicologiche del ragazzo causate dalla sindrome dell’abbandono.

     

    Eh già, perché tra le altre cose tutto era già pronto per il gran giorno: ricevimento in una bellissima location alle porta di Roma, luna di miele in Polinesia, abitazione pronta per gli sposi, arredata secondo il gusto della sposa a spese della famiglia di Riccardo.

     

    Gli avvocati battono su una particolare sentenza della Cassazione Civile per ottenere il risarcimento, secondo cui: «La promessa di matrimonio obbliga il promettente che senza giusto motivo ricusi di eseguirla a risarcire il danno cagionato all'altra parte...»

     

    Alla fine dei conti riuscirà il risarcimento di Riccardo a farlo sentire un po’ meglio? Ne dubitiamo, ma a volte una magra consolazione è sempre meglio di niente.

    © Riproduzione riservata

  • Tag: 
Abbandonato all’altare chiede 500.000 euro di danni
133668

di x

Vota

rispondi

di x

Vota

Attendere prego
avatar

matrimonio/Abbandonato-all-altare-chiede-500.000-euro-di-danni$$$Abbandonato all’altare chiede 500.000 euro di danni
 
Mi Piace
Tweet