Fiori per tutti...

di Maristella Campi  -  04/06/2008

Ecco le regole fondamentali da sapere per la scelta del tuo bouquet. Colori, volumi e fiori di stagione per te e per lui

Fiori per tutti... Ecco le regole fondamentali da sapere per la scelta del tuo bouquet. Colori, volumi e fiori di stagione per te e per lui 74156
    • Fiori per tutti...

    Per la sposa

    Secondo la tradizione, il bouquet va acquistato dallo sposo, che provvederà a farlo recapitare a casa tua la mattina stessa del matrimonio. La scelta, invece, spetta a te, perché il bouquet deve essere considerato come un complemento non secondario dell'abito, con il quale deve convivere in perfetta armonia: puoi affidarti al messaggio simbolico dei fiori, puntare sui tuoi fiori preferiti o rispettare l'offerta della stagione. Puoi farlo comporre dallo stesso fiorista che ha seguito l'intero allestimento floreale della cerimonia e del ricevimento o da un flower designer, ma sempre nel rispetto di alcune fondamentali regole di bon ton: i due parametri irrinunciabili ai quali fare riferimento sono il modello e il colore dell'abito e la tua figura.

    Il bouquet tradizionale, rotondo e compatto, monocromatico o multicolor, è quello considerato "universale", perché si sposa bene sia con l'abito corto, sia con l'abito con lo strascico, con il quale è adatto anche il bouquet a cascata, ma solo se sei slanciata. Il bouquet voluminoso, aperto e irregolare, con molto verde, è perfetto per un abito longuette, ma solo se sei alta e se non hai qualche chilo di troppo. Il bouquet a fascio, da appoggiare con una certa disinvoltura al braccio, è il compagno ideale di un tailleur o di un completo pantalone. Se sei alla ricerca di un'idea originale e alternativa, puoi trovarla nel bouquet composto da un solo fiore, per esempio un'elegante calla stretta da un nastro colorato e avvolta da foglie lanceolate o un vivace girasole chiuso con la rafia attorno a lunghe spighe.

    È importante tenere conto del tipo di fiore in relazione alla stagione del matrimonio. Anche se ormai è possibile acquistare fiori estivi in inverno e viceversa, è meglio rispettare il naturale corso delle stagioni: in primavera, scegli il giallo della forsizia, della mimosa o della primula, l'azzurro dei nontiscordardimé, il rosa della camelia, il bianco della peonia; in estate, il giallo del girasole, il blu dei delphinium, il rosso delle gerbere; in autunno, il verde della vite americana, il rosso delle bacche di ribes, il rosa delle dalie; in inverno, il rosa della camelia giapponese, il rosso della stella di Natale, il bianco del viburno.

    Ci sono fiori adatti a ogni stagione proprio perché da sempre riconosciuti come "i fiori della sposa": sono le rose in tutte le loro infinite sfumature, anche rosse, il mughetto, il tulipano, i fiori d'arancio, la fresia, la calla, il viburno, il giglio, la gardenia.

    Se vuoi un bouquet poco tradizionale, ma di grande effetto, affidati alle ultime tendenze della moda che vedono in primo piano inusuali composizioni realizzate con bambù, fiori di loto, felci, ortensie o ginestre mescolati, a seconda della stagione, a rami di salice o di nocciolo, a melograni o spighe, ad agrifogli o edere variegate, a peperoncini rossi o rosmarino in fiore. Se sono fuori stagione, avvisa il fiorista con un certo anticipo, in modo che possa procurarteli per tempo.

    Il lancio del bouquet è un rito al quale è difficile sottrarsi. Alla fine del ricevimento, sei tu, di spalle, a lanciarlo verso il gruppo di amiche non sposate: la leggenda racconta che chi lo raccoglie, convolerà a nozze entro l'anno...

    In alternativa, puoi donarlo alla tua amica più cara oppure dividerlo in tanti mazzettini da destinare alle amiche single. Se vuoi conservarlo come ricordo della giornata, fallo essiccare in un luogo chiuso e asciutto, ma non dimenticarti di ordinare al fiorista un bouquet simile, anche se più piccolo, da destinare al lancio nel rispetto della tradizione.

    Se sarai accompagnata da una o più damigelle, puoi far realizzare per loro dei piccoli bouquet simili al tuo oppure puoi far riempire dei cestini di vimini con petali di rosa che le damigelle spargeranno davanti a te all'ingresso e all'uscita del corteo nuziale.

    Per lo sposo e per gli invitati

    Un fiore bianco (la tradizionale gardenia o il classico garofano), da portare all'occhiello del revers sinistro della giacca, può essere distribuito all'entrata della chiesa a testimoni, parenti e invitati: uguale a quello dello sposo, regala un tocco di gentilezza anche ai rigorosi abiti maschili.

    © Riproduzione riservata

  • Tag: 
Fiori per tutti...
14

di x

Vota

rispondi

di x

Vota

Attendere prego
avatar

matrimonio/Fiori-e-bouquet/il-bouquet-per-lei-e-per-lui$$$Fiori per tutti...
 
Mi Piace
Tweet