• Home -
  • Matrimonio-
  • La sposa sono io: La signora dal viso di porcellana

La sposa sono io: La signora dal viso di porcellana

07/07/2010

Mi guardava intensamente e non sapevo, per bene, cosa volesse da me

La sposa sono io: La signora dal viso di porcellana Mi guardava intensamente e non sapevo, per bene, cosa volesse da me 193881
    • Due mesi primaSpedisci le partecipazioni e ordina le bomboniere e i confetti.Sicuramente proverai di nuovo l'abito: stabilisci la data di consegna.Prenota parrucchiere e truccatore (di solito vanno direttamente a casa della sposa la mattina del matrimonio).Se vuoi essere al top, in forma smagliante, è il periodo giusto per mettersi a dieta e magari iniziare a fare qualche trattamento in un centro estetico come i massaggi sgonfianti o la pulizia del viso, che dovrai ripetere ancora il mese successivo.

      Fotolia

    (deadline: -56gg, peso: 76.8kg I’m going down down down down tryin’ to get away)

    Mi guardava intensamente e non sapevo, per bene, cosa volesse da me. Poco prima entrando guardai Laura e le dissi: “ascolta, quell’altra m’ha fatto una testa così, quindi questa volta non mi scoppio di nuovo tutta la manfrina, se è 3,50 sì a 3,51 diciamo no. Ok?” Mi dice ok. È fatta: questa volta sono tosto. Questa volta la so. Questa volta facciamo una cosa da maschio.

     

    Mi guardava intensamente, quell’altra, la signora dal viso di porcellana. Sorridente e preoccupante, la vera professionista del confetto s’è mostrata per il mostro che è nell’arco di venti secondi. “Abbiamo 36 tipi di confetti, i classici con la mandorla e quelli ripieni. Poi se volete li provate. Abbiamo 50 tipi di contenitori divisi in due categorie A e B, in un chilo ci sono circa 130 confetti classici, oppure 120 di quelli ripieni, poi se volete li provate. Un chilo di confetti costa 30 euro, in ciascun sacchetto, perché voi volete dei sacchetti, vero?, devono essercene 5 e per la degustazione se ne calcolano 4/7 a per sona: fate i conti“ (pausa di un millesimo di secondo perché lei di norma ha a che fare con automi in servizio al CERN) “È troppo?”

     

    Fatti i conti, sì, era troppo. Ma mi ha convinto così bene. E poi cosa fai? Il cyborg invasato che stava pagando prima che toccasse a noi ha ricevuto una fattura da 1.700€ - fighissimo, per carità: ma sono confetti! Non è che puoi scappare; le confetterie sono subdole, c’è un silenzio atroce. Non c’è mai nessuno. Sempre tu con quella che snocciola rosari glassati e parla di Avola Regina come se tu non ti fossi mai occupato d’altro. Ed è imbarazzante che tu stai pure lì e c’ha il la fronte un po’ corrucciata come se fossi concentrato a ricordati il Pi Greco a memoria, annuendo sull’Avola Regina quando non intercalando che, ovviamente, il nastro écru non fa al caso tuo, non vede, signora, non vede che non s’accosta?

     

    La signora dal viso di porcellana ha un negozio silenziosissimo con in sottofondo un Bach soave, gli occhi sempre aperti perché non batte mai le palpebre. Sorride tantissimo per nessun motivo ed ha due fasce di prezzo per qualsiasi cosa. E lei sa che è questo l’unico modo con il quale i maschi fanno finta di capire e si arrendono. In un angolo. E tornando a casa pensano: ma non avevamo detto 3.51 no? Sì, l’avevano detto. So what?

    - Simone Tolomelli

    © Riproduzione riservata

  • Tag: 
La sposa sono io: La signora dal viso di porcellana
133668

di x

Vota

rispondi

di x

Vota

Attendere prego
avatar

matrimonio/La-sposa-sono-io-La-signora-dal-viso-di-porcellana$$$La sposa sono io: La signora dal viso di porcellana
 
Mi Piace
Tweet