Si sposa agli arresti domiciliari

di Valentina Amore - Matrimonio Italia  -  27/12/2010

Una donna di Lamezia condannata agli arresti domiciliari ottiene il permesso per sposarsi in chiesa

Si sposa agli arresti domiciliari Una donna di Lamezia condannata agli arresti domiciliari ottiene il permesso per sposarsi in chiesa 441551
    • sposa-carcere

    Un matrimonio agli arresti domiciliari? Non è un modo di dire, ma quello che è accaduto ad una sposa di Lamezia Terme incriminata per un reato di ordine finanziario e condannata agli arresti domiciliari.

    La donna di 34 anni, nonostante le accuse di intestazione fittizia di quote e beni di società e la sua conseguente condanna giudiziaria, non ha voluto rinunciare al matrimonio e così le è stato concesso un permesso per presenziare alla cerimonia e al ricevimento nuziale, accompagnata dal padre.

    La donna ha coronato il suo sogno d’amore nella chiesa di San Domenico di Lamezia Terme e ha festeggiato il gran giorno in un albergo della città. Tutto si è svolto secondo la tradizione e in modo assolutamente normale, tranne per il fatto che non c’è stata nessuna luna di miele. Infatti, spente tutte le luci della festa e finito il ricevimento, la sposa è tornata a casa con il suo consorte e lì è rimasta per finire di scontare la sua pena.

    © Riproduzione riservata

  • Tag: 
Si sposa agli arresti domiciliari
133668

di x

Vota

rispondi

di x

Vota

Attendere prego
avatar

matrimonio/Si-sposa-agli-arresti-domiciliari$$$Si sposa agli arresti domiciliari
 
Mi Piace
Tweet