Sposarsi con i capelli corti è chic con queste acconciature 

Vietato pensare che il taglio corto abbia poca scelta quando deve trasformarsi nella sua versione sposa: tra accessori, finti chignon, treccine e altre illusioni stilistiche i capelli corti offrono infinite possibilità di styling

di Alessandra Montelli

Dopo la scelta dell’abito con cui dire sì, alla futura sposa tocca un’altra scelta non meno impegnativa: l’acconciatura. E se i capelli sono corti, la questione coiffeur può paradossalmente complicarsi: oltre all’annoso dilemma su come pettinarli, un altro dubbio può tormentare la mente di chi sta per andare all’altare. Quello di sembrare poco femminile o, peggio, banale. In realtà, si tratta di timori infondati perché con i dovuti accorgimenti di stile la sposa sarà bellissima anche in corto. Superato ormai sposare (è il caso di dirlo) lo stereotipo nuziale della chioma fluente o del raccolto voluminoso per sentirsi iperfemminili! A meno che non si decida per il matrimonio di allungare i propri capelli con delle extension temporanee.

Parola chiave: valorizzarsi

Se invece la scelta stilistica va nella direzione opposta, il suggerimento è quello di valorizzare il proprio taglio corto, aggiungendo dei dettagli che lo rendano diverso (ma non troppo) dal look quotidiano. Sì, perché, chi sceglie di non farsi crescere i capelli per il proprio matrimonio spesso lo fa per essere fedele all’immagine con cui è abituata a vedersi, sia per evitare di non essere riconosciuta dagli invitati (futuro marito compreso!) sia per non sentirsi “costretta” a pettinarsi in un modo che non sente proprio.

Fortunatamente negli ultimi anni le tendenze di wedding hair styling stanno proponendo diverse idee che valorizzano le lunghezze mini. Si va dalle onde che creano volume agli accessori preziosi; dai micro chignon ai boccoli che ingannano – entrambi - sui centimetri della capigliatura; passando infine per i giochi di colore che danno luce al viso.
La buona resa dell’acconciatura dipende dai prodotti usati per lo styling, in particolare dalla lacca deve assicurare una lunghissima durata, pari se non superiore alla cerimonia. Sbagliato pensare che i capelli più sono corti più stanno fermi da soli: vanno fissati infatti con specialità ad hoc, meglio se trattanti, che non lascino residui e che, oltre a fissare, contrastino l’effetto crespo, senza seccare la chioma.

Un taglio corto sempre diverso

Da non trascurare inoltre è che i capelli corti mettono in risalto la bellezza dell’abito, soprattutto negli eventuali ricami del retro e nella scollatura sulle spalle. Diventa così fondamentale scegliere un’acconciatura sposa mini che riveli punti di forza del viso.
Ad esempio un nasino alla francese sarà valorizzato da una pettinatura all’indietro; gli zigomi alti da ciocche “lavorate” ai lati del capo; gli occhi grandi da maliziose frangettine e così via. Spetterà al parrucchiere di fiducia consigliare la futura sposa nel modo giusto.
Qualche accorgimento maggiore dovrà osservarlo la donna dal viso tondo, perché capelli corti e viso tondo tendono ad arrotondare ancora di più: no per esempio a velette e copricapo! Maggiore libertà invece a chi ha il viso ovale, triangolare o quadrato.

Leggi anche: Trucco sposa, le tendenze per il 2017

Accessori per capelli corti

Per quanto riguarda l’età, i capelli corti da sposa donano alle donne di tutte le età, over 40 comprese. Tuttavia, può sembrare un paradosso, ma le lunghezze mini acconciate in modo troppo semplice tendono ad invecchiare le più giovani e a conferire un’aria severa alle over 40. Praticamente il contrario dell’immagine sbarazzina che il corto regala nel quotidiano. Nel giorno del sì, gli hair stylist suggeriscono infatti di impreziosire i propri tagli corti con accessori raffinati che “aggiungano” eleganza laddove una capigliatura corta possa sembrare troppo casual. Via libera dunque a cerchietti di perle e pietre preziose, fermagli con decorazioni con brillantini, glitter, piume o paillettes dalle nuance delicate come il panna, il crema o i colori pastello che richiamino dettagli dell’abito. Un’idea ultra raffinata è quella di indossare fiori di stoffa tra i capelli o – perché no? – fiori freschi. Se l’abito lo permette inoltre non male l’idea di divertirsi con orecchini che esaltino il collo e rendano ancora più raffinata l’acconciatura corta.
Per quanto riguarda lo stile, il corto dà ampie possibilità di rifarsi alle epoche passate, imitando le pettinature di tutti i decenni del secolo scorso: le onde piatte anni ’20, il bon ton anni ’40, i boccoli anni ’50, i caschetti bombati anni ’60, il rock (soft, mi raccomando!) anni ’70, il minimalismo anni ’90. Non c’è che l’imbarazzo della scelta. Ancora indecisa se farti crescere i capelli?

Ad ogni acconciatura il suo abito

Com'è noto, l'acconciatura sposa si deve adattare all'abito. In teoria, tutti gli stili di capelli corti stanno bene con i vestiti corti, ma in particolare valorizzano gli abiti accollati, dalla linea verticale e pulita.
I capelli corti invece non sono adatti agli abiti in stile principessa o realizzato secondo una linea troppo elaborata. Lo stile essential chic dei capelli corti striderebbe con un abito ampio e ricco di dettagli.

Guarda anche: Gli abiti da sposa di tendenza per il 2017

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
matrimonio/acconciature-sposa/capelli-corti$$$Sposarsi con i capelli corti è chic con queste acconciature
Mi Piace
Tweet