Sposa bagnata, sposa fortunata, dicono

di Paola Toia  -  17/06/2010

E' il timore di tutte le spose: la pioggia il giorno del matrimonio. Silvia Pacitto, di Dì di Sì, spiega come preparare un piano B

Sposa bagnata, sposa fortunata, dicono E' il timore di tutte le spose: la pioggia il giorno del matrimonio. Silvia Pacitto, di Dì di Sì, spiega come preparare un piano B 157922
    • sposa-pioggia

      Fotolia

    Sempre pronti a tutto. E' il mantra di Silvia Pacitto, wedding planner di Dì di Sì.

    "Il piano B, in caso di pioggia, viene preparato solitamente in  contemporanea al piano A. Se ne parla sempre poco, ma bisogna tenerlo in  considerazione!", spiega Silvia.

    Sono necessari ombrelli uguali e adatti all'occasione per un numero di persone adeguato, almeno uno ogni due invitati.

    Ma soprattutto "mai farsi prendere dal panico: la sposa si cambierà le scarpe all'ingresso della chiesa, le sistemeremo l'abito precedentemente protetto con una mantella di plastica trasparente e poi apriremo la porta: lei avrà il suo ingresso asciutta".

    Gli ombrelloni previsti per riparare dal sole uniti diventeranno un sorta di tunnel coperto per raggiungere riparati anche l'ingresso della location. Il lancio del riso avverrà quando gli sposi faranno il loro ingresso nella sala del ricevimento, a suon di musica. Una scenografia floreale è spesso adatta anche ad una sala interna, l'illuminazione con candele e luci soffuse può rendere l'ambiente intimo anche di giorno e quando fuori piove.

    "E poi c'è un vantaggio", dice la wedding planner, "la musica all'interno disturba meno ed è possibile ballare fino alle ore piccole!".

    L'unico modo per salvarsi è sdrammatizzare: sposa bagnata, sposa fortunata.

    Dicono.  

    © Riproduzione riservata

  • Tag: 
Sposa bagnata, sposa fortunata, dicono
133668

di x

Vota

rispondi

di x

Vota

Attendere prego
avatar

matrimonio/organizzazione/Sposa-bagnata-sposa-fortunata-dicono$$$Sposa bagnata, sposa fortunata, dicono
 
Mi Piace
Tweet