Chicche da wedding planner

04/12/2008

Quanti dubbi nell'organizzare il proprio matrimonio. Mille le cose da tenere a mente sia per gli sposi sia per gli invitati... Niente paura, leggete qui

Chicche da wedding planner Quanti dubbi nell'organizzare il proprio matrimonio. Mille le cose da tenere a mente sia per gli sposi sia per gli invitati... Niente paura, leggete qui 74157
    • Chicche da wedding planner

    Consigli per scegliere l'abito giusto.

    Occhio a ...

    State finalmente per scegliere il vostro abito da sposa ma siete assalite da mille dubbi?

    Prima di tutto sappiate che è bene scegliere un abito che valorizzi la vostra figura e che allo stesso tempo esprima quello che siete: non fissatevi su un abito che non vi valorizza appieno solamente perché è così che lo avete sempre sognato!

    Se siete di corporatura minuta o molto magre, meglio evitare linee troppo sobrie: un abito più morbido e scivolato vi donerà certamente di più.

    Se non siete molto alte oppure siete leggermente in soprappeso, cercate di evitare abiti che sottolineano la silhouette, come gli abiti "a sirena".

    Allo stesso modo, se siete il prototipo di donna mediterranea dai fianchi larghi, optare per lo stile impero (tagliato sotto il seno) vi permetterà di valorizzare le vostre forme senza rendervi goffe. Le più alte e robuste non possono sbagliare con un abito dalla linea cadente e morbida.

    Un altro aspetto importante da tenere a mente è capire se l'abito scelto è o meno coerente rispetto al contesto. Immaginate a questo proposito di sposarvi in una piccola chiesetta barocca e di festeggiare poi in un castello: l'abito romantico fatto di balze che avete sempre sognato sarà certamente molto adatto al contesto; un tailleur dalle linee sobrio sarà da preferirsi per una cerimonia celebrata in città, in orario pomeridiano, e seguita da un ricevimento in una villa Liberty dalle linee essenziali.

    Sposarsi in una cattedrale vi permetterà di indossare un abito importante, con un lungo strascico oppure un velo quasi principesco!Spazio invece ad abiti corti e generalmente sobri per chi opta per la cerimonia civile.

    La damigella ed il paggetto, sì o no?

    Damigelle e paggetti aggiungono certamente un tocco di ricercatezza ma anche di simpatia alla cerimonia. Sono solitamente scelti tra i parenti o i figli di amici stretti e precedono la sposa nell'ingresso in chiesa. I ruoli? Come ci insegna il mondo anglosassone lui "ring bearer", custode delle fedi finché non giungerà il momento dello scambio, lei "flower girl" spargerà petali lungo la navata precedendo l'ingresso della sposa.

    Quanti testimoni?

    È possibile avere più di un testimone a testa. Sappiate però che per i matrimoni religiosi firmeranno i registri al massimo due testimoni per parte, mentre per quelli civili solamente uno per parte. Una curiosità: i testimoni non devono essere divorziati!

    Meglio il riso o i petali?

    Per festeggiare gli sposi all'uscita della chiesa è sempre bello il lancio del riso come da nostra tradizione, per la quale il riso simboleggia fecondità e prosperità. Si usa oggi accompagnarlo con petali per dare un tocco di colore ed eleganza in più. Se invece il prete, come spesso accade, dice no al riso ecco che i petali diventano un'ottima alternativa!

    I colori ok per le invitate... Vietate le nuances...

    Il galateo consiglia alle invitate al matrimonio abiti dai toni pastello. Sempre meglio evitare le tonalità troppo accese, assolutamente vietato il bianco che è prerogativa solamente della sposa!

    Vietato anche il "total black": oggi si può osare con il nero, a patto che sia sdrammatizzato da accessori e particolari di un altro colore.

    © Riproduzione riservata

  • Tag: 
Chicche da wedding planner
14

di x

Vota

rispondi

di x

Vota

Attendere prego
avatar

matrimonio/organizzazione/chicche-da-wedding-planner$$$Chicche da wedding planner
 
Mi Piace
Tweet