Partecipazioni e inviti

09/06/2009

Dopo aver fissato la data, confermato il luogo della cerimonia e prenotato per il ricevimento arriva il momento di pensare concretamente a partecipazioni e inviti

Partecipazioni e inviti Dopo aver fissato la data, confermato il luogo della cerimonia e prenotato per il ricevimento arriva il momento di pensare concretamente a partecipazioni e inviti 74204
    • Partecipazioni e inviti

    Dopo aver fissato la data, confermato il luogo della cerimonia e prenotato per il ricevimento arriva il momento di pensare concretamente a partecipazioni e inviti. Ovviamente questa fase è preceduta dall'incombenza per gli sposi di stilare una lista, di decidere il quantitativo e di rintracciare tra le varie rubriche tutti gli indirizzi! Il primo passo è quello di completare un elenco approssimativo per eccesso, che comprenda amici, conoscenti, colleghi... chi più ne ha più ne metta! Tutte quelle persone che in qualche modo sono legate non solo agli sposi ma anche alle loro famiglie. Solo quando avrete una visione d'insieme potrete passare alla scrematura e stilare l'elenco definitivo dei vostri invitati.

    Per quanto riguarda i quantitativi, bisogna tenere presente che le partecipazioni vengono stampate di cento in cento e che è meglio averne un certo numero di scorta per ovviare a qualche dimenticanza dell'ultimo minuto. Prima ancora che siano pronte si possono acquistare le buste e cominciare a compilare gli indirizzi, da scrivere rigorosamente a mano, con inchiostro blu nero o grigio su carta bianca, seppia su carta avorio.

    Per quanto riguarda l'intestazione dell'invitato è "vietato" dal galateo precedere i nomi con titoli professionali o onerifici (unica eccezione, i gradi dei militari di carriera). Si potrà scrivere "Gen.ssimi Signor Mario Rossi e Signora" , oppure se amici "Gen.ssimi Mario e Anna Rossi".

    La partecipazione vera e propria spesso è un cartoncino doppio, aperto a libretto e tagliato a mano.  Meglio scegliere caratteri sobri ed eleganti, come il corsivo inglese nei colori sempre del grigio scuro o del seppia. Relativamente all'annuncio o sono i genitori che annunciano il matrimonio dei figli oppure sono gli sposi stessi. Il primo caso, decisamente più formale, è indicato a una coppia molto giovane, mentre la seconda ipotesi, più moderna e più utilizzata oggi, bene si addice anche a chi già convive. Saranno riportati poi i dati della cerimonia, gli indirizzi degli sposi e quello della futura nuova casa.

    Una fase sicuramente importante è quella del controllo delle bozze in cui gli sposi verificano, prima di portarle alla stampa, che tutti i dati siano corretti: dopo infatti sarebbe davvero tardi per rimediare a qualche errore! Per quello che riguarda i tempi devono essere pronte almeno un mese e mezzo prima del matrimonio, consegnate a mano o spedite.

    Gli inviti, stampati nello stesso stile delle partecipazioni ma in formato più piccolo, prevedono che siano gli sposi stessi a invitare il parente o amico.È importante inserire in basso a destra R.S.V.P. (Répondez s'il Vous Plait), affinchè ogni invitato si senta in dovere di confermare o meno la sua presenza. Qualora necessario poi può essere utile stampare, una piccola mappa da allegare nella busta, con tutte le indicazioni per arrivare a destinazione in modo da non perdere invitati per strada!

    Nulla vieta però, quando arriverà il momento della scelta, di cercare qualcosa di un pochino più originale! In questo ancora una volta i paesi anglosassoni sono avanti anni luce da noi. La loro cosiddetta "stationery" ha una classe ed un'eleganza che non possiamo non ammirare: perché quindi non scegliere le nuove proposte con l'utilizzo di velluti, di nastri dagli accostamenti cromatici più insoliti (lilla e marrone, ocra e turchese, rosa e verde) da cui poi si delineerà l'intero flil rouge delle nozze?!

    © Riproduzione riservata

  • Tag: 
Partecipazioni e inviti
14

di x

Vota

rispondi

di x

Vota

Attendere prego
avatar

matrimonio/organizzazione/partecipazioni-e-inviti$$$Partecipazioni e inviti
 
Mi Piace
Tweet