Un matrimonio a prova di crisi!

27/03/2009

È fatta! Hai catturato il tuo principe! Ora è il momento di realizzare il matrimonio su cui tanto hai fantasticato. C'è però un pensiero che ti affligge: ma quanto andrò a spendere? La tanto discussa "fase di crisi" avrà delle ripercussioni anche sul mio matrimonio?

Un matrimonio a prova di crisi! È fatta! Hai catturato il tuo principe! Ora è il momento di realizzare il matrimonio su cui tanto hai fantasticato. C'è però un pensiero che ti affligge: ma quanto andrò a spendere? La tanto discussa "fase di crisi" avrà delle ripercussioni anche sul mio matrimonio? 74198

    Si sa che i costi legati all'organizzazione di un matrimonio non sono modesti però con qualche piccola astuzia è possibile ridurre le spese.

    Prima di tutto si deve necessariamente contenere il numero degli invitati, non tanto alla cerimonia, quanto per il ricevimento a cui parteciperanno solo parenti e amici. Questo comporterà un contenimento del costo non solo dei coperti ma anche di bomboniere e segnaposti per il banchetto.

    Per quanto riguarda il ricevimento meglio evitare il classico pranzo seduti che prevede un numero minimo di portate e quindi un costo maggiore da destinare al catering. Optate dunque per un rinfresco, soluzione di stile altrettanto elegante: vengono allestiti solo i tavoli di buffet e gli invitati si servono da soli escludendo quindi il servizio al tavolo dei camerieri.

    Un'altra soluzione potrebbe essere il cocktail, decisamente informale e disinvolto, rappresenta un'ottima soluzione per festeggiare un matrimonio pomeridiano magari poi seguito da balli sfrenati. Ricordatevi comunque di predisporre delle sedute per le persone più anziane.

    Non lesinate mai sulla qualità del cibo, non c'è cosa peggiore che mandare a casa l'ospite con "il ricordo di un pranzo da dimenticare". Tutto deve essere di ottima qualità, per contenere i costi preferirete i piatti di carne a quelli di pesce, scegliete specialità locali. e non fate arrivare da paesi lontani prodotti stravaganti.

    Per quanto riguarda gli addobbi: prima regola non scegliere fiori fuori stagione. Non impuntatevi nel volere a tutti i costi i tulipani a luglio, avranno un costo raddoppiato e probabilmente dopo poco avranno già tutti la "testa" rivolta in giù. Chiedete consiglio alla vostra fiorista di fiducia un paio di mesi prima in modo da arrivare preparati alla data delle nozze.

    Per quello che riguarda le note di sottofondomeglio preferire un cd in filodiffusione oppure chiedere ad un amico musicista di farvi da "cantastorie" per quel giorno, ovviamente a un prezzo di favore.

    © Riproduzione riservata

  • Tag: 
Un matrimonio a prova di crisi!
14

di x

Vota

rispondi

di x

Vota

Attendere prego
avatar

matrimonio/organizzazione/un-matrimonio-a-prova-di-crisi$$$Un matrimonio a prova di crisi!
 
Mi Piace
Tweet