• Home -
  • Moda-
  • Donne al bivio: ballerine o sandali con la zeppa?

Donne al bivio: ballerine o sandali con la zeppa? 

Per la primavera, gli stilisti si sono sbizzarriti a mandarci in crisi con scarpe alte e basse, da fatina e da bomba sexy. Un dramma che le vip hanno risolto così

di Gianluca Lo Vetro  - 06 Aprile 2005

Ballerine romantiche o zeppe vertiginose a prova di caviglia: ecco il problema! Sembrerà una scelta facile, ma questa primavera lo spinoso dilemma coglie di sorpresa tutte le donne in "giro per scarpe". Nessuna esclusa. Il complotto, quello di mettere le indifese modaiole in difficoltà, è stato architettato abilmente dagli stilisti più famosi, che si sono innamorati delle calzature ultrabasse lanciate negli anni Cinquanta da Audrey Hepburn.

Ma che non disdegnano neppure i tacchi alti, meglio ancora se dotati di zeppa alla Jennifer Lopez, meglio ancora se a forma di zoccoli. Qualche esempio di crimine griffato? L'icona dell'eleganza Prada ha creato ballerine bicolore con un vezzoso cinturino sulla punta. Tod's ha rispolverato le ultrapiatte elastiche e le ha chiamate Degas, in onore del celebre pittore che nell'Ottocento amava dipingere i balletti parigini. Mentre Chanel ha disegnato un supertacco di legno ad arco che ricorda lo stile hippy degli anni Sessanta.

Guarda la gallery con le scarpe per la primavera

«Lo ammetto: quest'anno ho ceduto anch'io alla zeppa, ma solo in corda» dice Camila Raznovich, frizzante conduttrice del programma True Line su Mtv. «È la prima nuova entrata di stagione nel mio guardaroba, che ormai ha raggiunto le 120 paia di scarpe. La zeppa è una trasgressione: anche se sono bassa e porto appena il 36, non amo le scarpe alte. Soprattutto d'estate, mi piacciono le calzature rasoterra, le ballerine e i sandaletti senza suola. Pazienza se così mi perdo qualche centimetro in più e rinuncio a fare conquiste... In fatto di scarpe, tanto, gli uomini hanno un solo "must": il classico taccone supersexy. Il resto, per loro, non è femminile». Sarà davvero come dice Camila?

La parola a un giovane playboy che di moda se ne intende: Matteo Marzotto, direttore generale di Valentino. «In effetti, tra tacco alto e basso preferisco di gran lunga il primo. Ma penso che le ballerine piacciano a tante donne e a tanti uomini perché hanno un aspetto un po' fiabesco, infantile e romantico. D'altronde, non cresciamo con il mito del principe azzurro che trova la sua metà grazie a una fragile scarpina?». Il segreto dell'amore per le ballerine è forse questo: la loro forma semplice e delicata ci riporta indietro nel tempo.

«Ho un ricordo splendido legato alle "cenerentole"» dice la conduttrice di Buona Domenica Roberta Capua, 41 e mezzo di piede e una collezione smisurata di calzature in casa (ma non sa dire di quante paia). «Da piccola ho portato a lungo le scarpe correttive. E non dimenticherò mai il giorno in cui i miei genitori mi hanno comprato le prime ballerine. Rosa, bellissime, comodissime. Ancora oggi le indosso e le trovo adorabili. Per chi è alta come me, sono un'invenzione strepitosa. Non mi importa se allungano un po' il piede, basta prenderle tondeggianti, senza punta affilata.

Guarda la gallery con le scarpe per la primavera

Quest'anno ne ho viste in giro alcune deliziose, con i fiori applicati: appena posso, corro a comprarle». In effetti, in questa stagione che ci vuole con i piedi o rasoterra o sui trampoli, l'unica certezza è seguire il diktat "femminilità". «Le scarpe della primavera-estate» conferma Cesare Paciotti, griffe di punta delle calzature «devono sembrare rubate dagli armadi più romantici, da un prezioso boudoir di inizio secolo. Dove c'è spazio persino per un piede addolcito da un fiore».

Accanto a ballerine e tacchi alti, nelle vetrine estive sbocciano infatti sandali fantasia decorati con delicate margherite (Paciotti), con gustose ciliegie stampate al posto del logo LV (Louis Vuitton) e con corolle tropicali in omaggio alle Hawaii e alla loro rigogliosa vegetazione (Dior). Ma anche modelli giocosi come i sandali di Antonio Berardi con una biglia incastrata nel tacco, e scarpine altissime di Donatella Versace con un medaglione-gioiello di cristalli. «Adoro i tacchi alti, i sandali preziosi e tutto ciò che trasforma il piede della donna in un attributo sensuale» dice la conduttrice di Music Farm Simona Ventura.

«Per l'estate ho appena comprato le zeppe di pitone. Anche se sono quasi sempre con le sneaker color argento, specialmente quando accompagno i miei figli a scuola, trovo inconcepibile che una donna non sfrutti lo straordinario vantaggio, rispetto all'uomo, di fare di ogni modello di calzatura un'arma di conquista». «Non solo: una bella scarpa spesso salva il look più anonimo» dice Diego Dolcini, che ha lanciato una linea di accessori unici e ultraesclusivi che fanno impazzire le vip (per esempio, la zeppa scolpita a forma di pantera è già stata prenotata da Maria Grazia Cucinotta). «Mentre una brutta calzatura uccide qualsiasi bel vestito». Prendete nota.

Guarda la gallery con le scarpe per la primavera

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
moda/donne-al-bivio-ballerine-o-sandali-con-la-zeppa$$$Donne al bivio: ballerine o sandali con la zeppa?
Mi Piace
Tweet