10 falsi miti della moda da sfatare

Credits: Pinterest
/5

Colori difficili da abbinare, stampe impossibili da miscelare, nero che sta bene a tutti...queste e altre credenze che è bene abbandonare per un guardaroba più creativo

A volte anche nell'ambito più creativo e frivolo della vita, ragioniamo secondo schemi precostituiti, come ad esempio mai accostare il nero al blu e neppure indossare le righe se si vuol sembrare più magri. Fortunatamente questi assiomi sono stati ampiamente confutati da un esercito di fashion guru che ci hanno convinte che la vera essenza dell'eleganza è trovare il proprio stile.

Un'impresa non facile dato che per prima cosa bisogna individuare i propri gusti, e per farlo bisogna conoscere se stesse, come ci insegna l'icona di stile Iris Apfel. Ci vogliono anni e anni, proprio come un percorso analitico che faccia emergere lati insospettabili di sé. Intanto, proviamoci con alcune false credenze che possono erigersi come ostacoli nella ricerca del nostro stile.

1. I jeans sono il capo più comodo o e versatile che c'è

Sebbene il denim sia stato da tempo spogliato della sua veste casual per entrare negli armadi più eleganti, non sempre può accostarsi a tutti gli oufit. Sicuramente un paio di jeans slavati sdrammatizza una giacca in stile Chanel, ma in alcuni casi può penalizzare l'eleganza di alcuni capi o accessori. È il caso per esempio delle décolleté aperte dietro che, indossate con pantaloni in denim di qualsiasi foggia, darebbero subito un'aria trasandata.
E poi con tutte quelle cuciture e tasche, siamo sicure che sia davvero così comodo? Per non parlare della silhouette non sempre valorizzata persino dai jeans dal taglio più consono alle forme femminili...

2. Il proprio guardaroba deve essere coerente con UNO stile

Non necessariamente. Non è detto che se si è sposata la causa della ribelle, un giorno non ci si possa presentare con la divisa della brava scolaretta. Tradotto in pratica: un bel guardaroba è composto proprio da pezzi provenienti da stili differenti. L'essenziale è saperli tirare fuori al momento opportuno e miscelarli in modo creativo. Un esempio? Individua 3-4 stilisti che ti piacciono, e cerca di comprare più abiti corrispondenti: dimostrerai grande eclettismo.

3. Le fantasie non vanno mai mescolate

L'affermazione è vera solo se il mix sferra un...evidente pugno nell'occhio! Un aiuto per non sbagliare? Focalizza l'attenzione sulla stampa dal disegno più grande, individua così il colore predominante, e coordina ad una più piccola che riprenda lo stesso colore. Lo stesso discorso vale per le linee: è più facile partire dai disegni ampi per capire a colpo d'occhio a quali altri fantasie del proprio guardaroba vanno abbinate.

4. Di sera solo borse piccole

È vero, la borsa a mano o la clutch è più elegante, ma come si spiega l'enorme successo delle borse XXL di dirette discendenza della Neverfull di Louis Vuitton 24 ore su 24?  

5. Il nero sta bene a tutti

In realtà a qualcuno può non donare, perché troppo pallido o troppo abbronzato, troppo sorridente o troppo triste, troppo truccato o troppo poco truccato, troppo scuro di capelli o troppo chiari. Non c'è una regola fissa, ma il nero, più che un colore è un modo di essere, e alcune carnagioni o stati d'animo possono non trovarcisi a proprio agio. A volte però basta vivacizzarlo con un rossetto o un accessorio colorato.

6. No alle scarpe stringate con le gonne

Dipende dalla forma e dal tacco: se la prima è affusolata e il tacco supera i 3 centimetri possono rendere incredibilmente sexy il contrasto tra maschile e femminile. Effetti maggiorati con pellami in vernice e tacchi alti.

7. Le calze color carne fanno "vecchia"

Sono poco amate perché ricordano i collant terapeutici o quelli appunto che indossavano le nonne. In realtà, sono la salvezza per gli abbinamenti difficili quando fuori fa freddo e non si ha nessuna voglia di congelarsi le gambe. Gli abitini colorati in tessuti pregiati sono decisamente penalizzati da una calza nera in microfibra o peggio velatissima! La soluzione? Optare per i collant effetto abbronzato o nei nuovi filati opachi (come il poliuretano): fanno sembrare la gamba più bella di come lo sarebbe se lasciata nuda. Garantito.

8. Solo le persone magre stanno bene con tutto

È la grande illusione della moda che non smetteremo mai di sfatare. In realtà, un bel capo - leggi: tagliato bene e realizzato con un buon tessuto - valorizza qualsiasi figura. Ciò che conta è lo stile, che poi trovarlo non sia così facile è un'altra storia.

9. I colori sgargianti sono difficili da abbinare

Giallo, rosso, blu elettrico, verde smeraldo sembrano colori impossibili da mescolare. E così si finisce per comprare sempre gli stessi colori "smorti", come il beige, il kaki, il grigio topo ecc. con un'evidente noia nel proprio armadio. In realtà una scarpetta gialla può vivacizzare un total look nero oppure dare carattere al blu. Stesso discorso per le altre tonalità.

10. I gioielli vistosi meglio lasciarli alla sera

Anche questo è un falso mito ormai sfatato dal successo della bigiotteria in stile Shourouk (quelli con le pietre colorate giganti imitatissimi da molte catene di bijoux). Impreziosiscono un abbigliamento casual come jeans e maglioncino oppure svecchiano un tubino messo più volte.

Potrebbe interessarti anche: Come imparare a vestirsi bene.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te