Libere di creare 

È partita la seconda edizione del "Max Mara Art Prize for Woman": il concorso biennale premia la creatività di giovani donne residenti in Gran Bretagna

di Maristella Campi  - 13 Giugno 2007

Giovani donne di talento, artiste più o meno conosciute, creative impegnate in ogni forma d'arte, se abitate in Gran Bretagna, questo concorso è tutto per voi: è appena decollata dal British Pavillon della Biennale d'Arte di Venezia la seconda edizione del "Max Mara Art Prize for Women", il premio biennale istituito da Max Mara per promuovere e sostenere qualsiasi iniziativa artistica "al femminile".
Per la vincitrice, in palio una residency di sei mesi in Italia per sviluppare il proprio progetto, che poi farà parte dalla Collezione Maramotti. Il concorso, un'intuizione innovativa e lungimirante, ha permesso a Max Mara di vincere, in collaborazione con la Whitechapel Gallery di Londra, il prestigioso riconoscimento British Council Arts & Business International Award, assegnato nel mese di marzo ai migliori progetti di aziende internazionali che supportano eventi culturali e artistici in Gran Bretagna.

Nella foto in alto: un fotogramma di "Ninna Nanna", la video-trilogia della fotografa e filmaker britannica Margaret Salmon, vincitrice della prima edizione del "Max Mara Art Prize for Women".

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
moda/libere-di-creare$$$Libere di creare
Mi Piace
Tweet