Nel mondo fatato ed eccentrico di Gucci 

Alessandro Michele continua il suo viaggio immaginario e presenta una collezione preziosa, barocca e piena di dettagli da esplorare

La settimana della moda inaugura con il defilé di Gucci, divenuto ormai uno degli appuntamenti più attesi della Milano Fashion Week. La collezione primavera estate 2017 disegnata da Alessandro Michele è come sempre un tripudio di dettagli preziosissimi e ispirazioni differenti, che si muovono dalla disco dance anni Ottanta al dandy inglese, senza dimenticare dei richiami di stampo gitano.

Il segreto del successo del marchio della doppia G sotto la gestione Michele è proprio in questa varietà di spunti, che finiscono tutti sotto il cappello della curiosità intellettuale, da storico, del designer a cui piace smontare e rimontare pezzi appartenenti ad epoche storiche diverse, che finiscono per collimare nella sua visione quasi fiabesca. Gli abiti da red carpet, i mocassini, i completi pantalone e i ricami eccentrici, le maxi scritte ironiche: i fondamentali dello stile Michele ci sono tutti.  

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
moda/milano-fashion-week/gucci-primavera-estate-2017-sfilata$$$Nel mondo fatato ed eccentrico di Gucci
Mi Piace
Tweet