Moschino: la donna si trasforma in una moderna “woman at work”

  • 1 12
  • 2 12
    Credits: Mondadoriphoto

    Stoffe dai colori cangianti come il giallo e l'arancione si trasformano in abiti dal taglio molto femminile, che si ispirano alle tute dei "men at work"

  • 3 12
    Credits: Mondadoriphoto

    Le tute catarifrangenti degli addetti ai lavori ispirano i tailleurs proposti mentre i coni spartitraffico si trasformano in borse urban-chic

  • 4 12
    Credits: Mondadoriphoto

    Abiti sensuali e femminili con tessuti che si ispirano alle reti metalliche e cavalletti bianchi e rossi dei cantieri

  • 5 12
    Credits: Mondadoriphoto

    Tailleurs super femminili realizzati con tessuti che ricordano le reti arancioni per la recinzione dei cantieri edili

  • 6 12
    Credits: Mondadoriphoto

    Elmetti gialli da lavoro e cartelli di divieto d'accesso riproposti sotto forma di copricapi eleganti e chic

  • 7 12
    Credits: Mondadoriphoto

    Scritte di stop e di pericolo come slippery when wet si trasformano in dettagli fashion, per mini abiti in nero

  • 8 12
    Credits: Mondadoriphoto

    Abiti disegnati con contrasti di giallo e nero e borse originali che si ispirano le segnaletiche della strada

  • 9 12
    Credits: Mondadoriphoto

    Contrasti di colore giallo e nero per le proposte dallo stile più informale ma sempre raffinato

  • 10 12
    Credits: Mondadoriphoto

    Colori sgargianti per gli abiti da sera in corto e in lungo che si ispirano alle spazzole industriali degli autolavaggi

  • 11 12
    Credits: Mondadoriphoto

    Blu, giallo, verde e rosso per abiti da sera corti e divertenti ispirati alle spazzole industriali dei car wash

  • 12 12
    Credits: Mondadoriphoto

    Abiti bon ton in giallo e in rosa ispirati al look anni '70 con luci segnaletiche arancioni applicate sul lato e sul retro del vestito

/5

Lavori in corso per la sfilata di Moschino, dove la figura della donna è protagonista indiscussa e dove si esalta uno stile super femminile

Si conclude la seconda giornata della Milano Moda Donna con la sfilata di Moschino, che per la sua collezione primavera-estate 2016 interpreta la figura della donna come protagonista indiscussa, la veste con look e colori fluo e lo fa utilizzando cartelli stradali, elmetti, birilli e reti arancioni che si trasformano in abiti e look decisamente stravaganti ma iconici e originali.

Collezione vivace, divertente e originalissima firmata dalla mano creativa di Jeremy Scott: i caschi diventano borse e tracolline, i coni spartitraffico si trasformano in cappelli e i segnali stradali si prestano ad essere pochette eleganti e borse dallo stile urban-chic. Cuffie anti-rumore e elmetti gialli arricchiti da fiocchi in chiffon sono alcuni dettagli che impreziosiscono lo stile della collezione e che regalano alla donna un tocco raffinato al suo look. Abiti eccentrici dominano la scena sulla passerella, stampe floreali anni ‘70 e reti metalliche argentate si tramutano in gonne e blazer. La passerella si trasforma in un cantiere a cielo aperto, come una strada piena di semafori e di lavori in corso.

La sfilata presenta abiti molto femminili tra cui gonne e tailleurs, che sono prodotti con stoffe e tessuti catarifrangenti dove spiccano l’arancione e il giallo fluo. Spazio anche agli abiti decorati con bordini a strisce bianche e rosse che richiamano le transenne utilizzate durante i lavori in corso. Alcuni capi sono realizzati ricalcando le scritte di pericolo e quelle di stop. E ancora: stivali arancioni o a strisce bianche e rosse, scarpe gialle e nere che ricalcano le scritte “caution” e “slippery when wet”.

Moschino sfoggia anche abiti da sera esilaranti e pittoreschi, realizzati con i tessuti degli spazzoloni degli autolavaggi e caratterizzati da contrasti di colore blu, giallo e rosso. Alcuni di questi capi vengono ornati da luci segnaletiche arancioni, che vengono applicate sul retro o a lato del vestito.

Quello di Moschino è davvero un fashion show di tutto rispetto e la sua collezione si guadagnerà certamente un grande successo in questa settimana della moda e della creatività.

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te