A/I 2009-2010: gli abiti sono a pieghe stile origami

  • 1 7
    Credits: Luca Cannonieri

    Il primo è stato John Galliano che, nella primavera del 2007 per la collezione d'alta moda di Dior, si è ispirato all'opera Madama Butterfly di Puccini e agli origami giapponesi. Da allora, gli stilisti che hanno fatto sfilare abiti e top dai tagli geometrici simili alle piccole sculture di carta sono tantissimi. Quest'inverno, però, gli elaborati decori si indossano diversamente: abbinati a un look punk, come quello delle top di Gaetano Navarra, o sopra a modelli molto lineari, come, per esempio, quello della gonna a tubo di Donna Karan. I tessuti sono quelli che meglio si prestano dal punto di vista sartoriale: pesanti, croccanti e luminosi, come lo shantung e il broccato.

    COSTUME NATIONAL

  • 2 7
    Credits: Luca Cannonieri

    Il primo è stato John Galliano che, nella primavera del 2007 per la collezione d'alta moda di Dior, si è ispirato all'opera Madama Butterfly di Puccini e agli origami giapponesi. Da allora, gli stilisti che hanno fatto sfilare abiti e top dai tagli geometrici simili alle piccole sculture di carta sono tantissimi. Quest'inverno, però, gli elaborati decori si indossano diversamente: abbinati a un look punk, come quello delle top di Gaetano Navarra, o sopra a modelli molto lineari, come, per esempio, quello della gonna a tubo di Donna Karan. I tessuti sono quelli che meglio si prestano dal punto di vista sartoriale: pesanti, croccanti e luminosi, come lo shantung e il broccato.

    DONNA KARAN

  • 3 7
    Credits: Luca Cannonieri

    Il primo è stato John Galliano che, nella primavera del 2007 per la collezione d'alta moda di Dior, si è ispirato all'opera Madama Butterfly di Puccini e agli origami giapponesi. Da allora, gli stilisti che hanno fatto sfilare abiti e top dai tagli geometrici simili alle piccole sculture di carta sono tantissimi. Quest'inverno, però, gli elaborati decori si indossano diversamente: abbinati a un look punk, come quello delle top di Gaetano Navarra, o sopra a modelli molto lineari, come, per esempio, quello della gonna a tubo di Donna Karan. I tessuti sono quelli che meglio si prestano dal punto di vista sartoriale: pesanti, croccanti e luminosi, come lo shantung e il broccato.

    EMANUEL UNGARO

  • 4 7
    Credits: Luca Cannonieri

    Il primo è stato John Galliano che, nella primavera del 2007 per la collezione d'alta moda di Dior, si è ispirato all'opera Madama Butterfly di Puccini e agli origami giapponesi. Da allora, gli stilisti che hanno fatto sfilare abiti e top dai tagli geometrici simili alle piccole sculture di carta sono tantissimi. Quest'inverno, però, gli elaborati decori si indossano diversamente: abbinati a un look punk, come quello delle top di Gaetano Navarra, o sopra a modelli molto lineari, come, per esempio, quello della gonna a tubo di Donna Karan. I tessuti sono quelli che meglio si prestano dal punto di vista sartoriale: pesanti, croccanti e luminosi, come lo shantung e il broccato.

    FRANKIE MORELLO

  • 5 7
    Credits: Luca Cannonieri

    Il primo è stato John Galliano che, nella primavera del 2007 per la collezione d'alta moda di Dior, si è ispirato all'opera Madama Butterfly di Puccini e agli origami giapponesi. Da allora, gli stilisti che hanno fatto sfilare abiti e top dai tagli geometrici simili alle piccole sculture di carta sono tantissimi. Quest'inverno, però, gli elaborati decori si indossano diversamente: abbinati a un look punk, come quello delle top di Gaetano Navarra, o sopra a modelli molto lineari, come, per esempio, quello della gonna a tubo di Donna Karan. I tessuti sono quelli che meglio si prestano dal punto di vista sartoriale: pesanti, croccanti e luminosi, come lo shantung e il broccato.

    GUY LAROCHE

  • 6 7
    Credits: Luca Cannonieri

    Il primo è stato John Galliano che, nella primavera del 2007 per la collezione d'alta moda di Dior, si è ispirato all'opera Madama Butterfly di Puccini e agli origami giapponesi. Da allora, gli stilisti che hanno fatto sfilare abiti e top dai tagli geometrici simili alle piccole sculture di carta sono tantissimi. Quest'inverno, però, gli elaborati decori si indossano diversamente: abbinati a un look punk, come quello delle top di Gaetano Navarra, o sopra a modelli molto lineari, come, per esempio, quello della gonna a tubo di Donna Karan. I tessuti sono quelli che meglio si prestano dal punto di vista sartoriale: pesanti, croccanti e luminosi, come lo shantung e il broccato.

    GAETANO NAVARRA

  • 7 7
    Credits: Luca Cannonieri

    Il primo è stato John Galliano che, nella primavera del 2007 per la collezione d'alta moda di Dior, si è ispirato all'opera Madama Butterfly di Puccini e agli origami giapponesi. Da allora, gli stilisti che hanno fatto sfilare abiti e top dai tagli geometrici simili alle piccole sculture di carta sono tantissimi. Quest'inverno, però, gli elaborati decori si indossano diversamente: abbinati a un look punk, come quello delle top di Gaetano Navarra, o sopra a modelli molto lineari, come, per esempio, quello della gonna a tubo di Donna Karan. I tessuti sono quelli che meglio si prestano dal punto di vista sartoriale: pesanti, croccanti e luminosi, come lo shantung e il broccato.

    ICEBERG

/5

Il primo è stato John Galliano che, nella primavera del 2007 per la collezione d'alta moda di Dior, si è ispirato all'opera Madama Butterfly di Puccini e agli origami giapponesi. Da allora, gli stilisti che hanno fatto sfilare abiti e top dai tagli geometrici simili alle piccole sculture di carta sono tantissimi. Quest'inverno, però, gli elaborati decori si indossano diversamente: abbinati a un look punk, come quello delle top di Gaetano Navarra, o sopra a modelli molto lineari, come, per esempio, quello della gonna a tubo di Donna Karan. I tessuti sono quelli che meglio si prestano dal punto di vista sartoriale: pesanti, croccanti e luminosi, come lo shantung e il broccato.

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te