Come essere belle ed eleganti (anche) a 60 anni 

È la fase della vita in cui siamo veramente libere: segui i nostri consigli sugli outfit e sul make up che ci valorizzano così come siamo

di Isabella Ratti

Una volta si diceva "la vita inizia a 40 anni". Poi si è passati a 50, infine a 60. Come mai? Perché man mano che il progresso ci regala nuove possibilità, nuovi scenari e nuove conoscenze per mantenerci sani e attivi, si aprono davanti ai nostri occhi orizzonti inaspettati e prospettive di vita migliori e decisamente invitanti.
E allora noi donne ecco che a 60 anni rinasciamo e riscopriamo l'indipendenza (i figli sono ormai grandi, magari siamo già in pensione) che, insieme alla consapevolezza di noi stesse e del mondo che ci circonda, ci permette di godere come non mai della vita.

Cosa cambia a 60 anni?

I 60 sono una tappa importante nella vita di una donna. Si prendono molto rivincite e finalmente si sta bene nel proprio corpo. Le sessantenni di oggi non si nascondono più dietro abiti anonimi e tristi, ma osano con leggerezza i look più audaci. Perché sanno che possono non prendersi troppo sul serio e che la moda è un mezzo per esprimere se stesse, non un fine.

Come essere eleganti e alla moda a 60 anni

Indossando capi di abbigliamento in grado di mettere in risalto la propria figura ed esaltare questa nuova fase della vita di una donna. A 60 anni si è consapevoli e maturi, non certo noiosi e grigi. Allora via libera ad accessori colorati, occhiali anche un po' eccentrici, bijoux extra-large e monili che raccontano di viaggi in terre lontane ed esotiche. Ma attenzione: il look di una sessantenne deve raccontarne la personalità e rispecchiarne il vissuto, non farsi ricordare per eccentricità o cattivo gusto. Quindi l'invito è quello a non esagerare ed usare con parsimonia gli accessori più adatti alle circostanze.

Cosa significa essere eleganti a 60 anni (e non solo!)

Ricordiamo sempre che vestirsi con eleganza significa indossare una mise appropriata alla situazione e al proprio fisico. È una regola che vale (o dovrebbe valere) tanto a 20 anni come a 60 anni, quindi quando ci si trova davanti al dubbio su come vestirsi per essere eleganti in una situazione speciale - ma anche nella vita di tutti i giorni - l'importante è valutare lucidamente i capi di abbigliamento che si indosseranno. Vediamo qualche consiglio pratico.

L'outfit perfetto per il giorno

Look da giorno: in generale, per essere eleganti a 60 anni è meglio evitare abiti fascianti, attillati, con scollature esagerate: potrebbero sembrare fuori luogo e sottolineare, invece di enfatizzare, il fatto di non essere più giovanissime.
Sì a pantaloni dai tagli morbidi, senza però eccedere, ovvero nascondendo troppo le forme. Una sessantenne deve essere consapevole e fiera della propria età, senza pretendere di vestirsi come una ventenne. Si tratta di fasi della vita diverse che è giusto affrontare in modo diverso, andando incontro al nuovo aspetto del proprio corpo e alle nuove esigenze che ogni donna sentirà di avere. Sì anche a golfini, camicette, t-shirt sobrie (meglio evitare lustrini e paillettes) e giacche, da abbinare a gonne o pantaloni a vita alta. Il taglio a tre quarti aiuterà a nascondere le braccia, che spesso rappresentano un vero problema a causa del cedimento dei tessuti.

Il look per un incontro importante

In questo caso bisogna mettere in campo tutta l'esperienza acquisita nel tempo, scegliendo abiti che ci favoriscano. I classici non deludono mai e permettono di combinare seduzione e classe: si può puntare su un abito essenziale (un tubino, un tailleur) scegliendo di mettere in risalto uno dei punti forti della propria figura: le gambe o il decolleté, ad esempio. Gioielli, borse e calzature sono una risorsa importantissima per arricchire di personalità un outfit. Per coprire le braccia nel loro punto meno seducente si può ricorrere ad un copri spalle, se ne trovano di tutti i tipi per impreziosire qualunque look: bolero, in chiffon, raso, a maglia traforata, in pizzo.

Le scarpe ideali per i 60 anni

Calzature: a 60 anni è meglio preferire un tacco 8-9 cm, sia per i sandali che per decolleté, stivali e stivaletti. Le ballerine sono una buona opzione per un look informale ma vanno scelte con attenzione (ricordiamo sempre l'invito alla sobrietà). Per stare comode senza rinunciare all'eleganza dei tacchi si può ricorrere alle kitten heels, i tacchi a gattino di Audrey Hepburn, di altezza media (non arrivano a 5 cm), perfette per qualsiasi situazione.

Il make-up giusto a 60 anni

A 60 anni ci sono esigenze diverse che a 30, per questo potrebbe essere il caso di rivedere le proprie scelte in fatto di make-up: per gli ombretti è meglio preferire toni mat, sia per la piega palpebrale che per quello che è il punto luce sotto le sopracciglia, riservando sfumature più luminose alla palpebra mobile. Un consiglio utilissimo: scurendo le sopracciglia si crea un contrasto in grado di ringiovanire il viso. Il fondotinta è meglio leggero e illuminante. Irrinunciabile un tocco discreto di fard per ravvivare l'incarnato, scegliendo in base ai propri colori (carnagione, occhi, capelli) tra tonalità rosate e pesca. Con il rossetto si può osare solo se si è rimasti leggeri con il resto ed evitando i toni più scruri, che evidenziano le rughe intorno alle labbra. L'importante è adattare il colore alla situazione e all'outfit.

Femminilità anche a 60 anni

La femminilità deve essere la protagonista assoluta. Anche a 60 anni è infatti una componente fondamentale della vita di una donna, quindi non bisogna temere di osare con la lingerie, sia da mostrare al partner che per sentirsi bene da sole. Ultimo consiglio per essere eleganti a 60 anni: affinché la gente che ci circonda ci veda sempre belle, anche a 60 anni e oltre, dobbiamo essere noi le prime a sentirci tali. Lavorare sulla fiducia in se stesse deve diventare un obiettivo quotidiano.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
moda/tendenze/eleganza-dei-60-anni$$$Come essere belle ed eleganti (anche) a 60 anni
Mi Piace
Tweet