L’intramontabile stile di Chanel

  • 1 18
    Credits: AP

    Collezione autunno inverno 2008/2009 Chanel e l'immancabile camelia in versione black.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 2 18
    Credits: AP

    Collezione prêt-à-porter autunno inverno 2009-2010 Chanel.  Un'interpretazione in tessuto dei maxi bracciali indossati da Coco.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 3 18
    Credits: Lapresse

    Collezione autunno inverno 2003/2004 Chanel. Collana e cintuta di charms: fiocchi, camelie, perle. Tutti simboli della maison.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 4 18
    Credits: Lapresse

    Collezione autunno inverno 2003/2004 Chanel. Tailleur in tweed bicolor, camelia in testa e collana con charms.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 5 18
    Credits: Lapresse

    Collezione prêt-à-porter autunno inverno 2005/2006 Chanel. Un tailleur in tweed black e cappello con camelia e spilla gioiello.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 6 18
    Credits: Luca Lazzari

    Tronchetti peep-toe bicolor con fiocchi e bottoni in stile barocco della primavera estate 2009 firmati Chanel.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 7 18
    Credits: Lapresse

    Tailleur in tweed e bracciale con camelia della primavera estate 2005 Chanel.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 8 18
    Credits: Ansa

    Cappello anni '20 con camelia della collezione autunno inverno 1998/1999 Chanel.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 9 18
    Credits: Luca Lazzari

    Maxi collana che ricorda un prato di camelie stilizzate della collezione primavera estate 2009 Chanel.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 10 18
    Credits: Ansa

    Maxi camelia in paillettes argentate di Chanel.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 11 18
    Credits: Lapresse

    Scarpa bicolor della collezione primavera estate 2005 Chanel.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 12 18
    Credits: Luca Lazzari

    Un'interpretazione moderna della scarpa bicolor Chanel per la primavera estate 2009.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 13 18
    Credits: Luca Lazzari

    Il tipico bracciale indossato da Coco Chanel per la primavera estate 2009.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 14 18
    Credits: Luca Lazzari

    Un collier di camelie in fiore per la primavera estate 200.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 15 18
    Credits: Luca Lazzari

    Un cerchietto di perle per la collezione primavera estate 2009 Chanel.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 16 18
    Credits: Luca Lazzari

    Maxi fiocco e spilla goiello per la primavera estate 2009 Chanel.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 17 18
    Credits: Luca Lazzari

    Anelli che ricordano camelie in fiore per la primavera estate 2009 Chanel.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

  • 18 18
    Credits: Luca Lazzari

    Borsa 2.55 di Chanel in stile pop con tracolla a catena per la primavera estate 2009.

    "La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza  ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

    Vip: tutte pazze per Chanel!

/5

"La moda cambia, lo stile resta", questo il diktat di Mademoiselle Chanel. Stiamo parlando della rivoluzionaria signora della moda che ha cambiato il concetto di eleganza. Non più acrobatici esercizi di opulenza ma collezioni legate a un lusso sobrio e senza sbavature. Ecco trasformarsi così l'abito da giorno in un capo funzionale e ricercato come il suo famoso tailleur in tweed. E anche la mise da sera, più essenziale e comoda. L'introduzione della maglieria e della bigiotteria nell'alta moda. Uno stile di vita, il suo, raccontato attraverso tessuti e forme che resiste ancora oggi. Dalle camelie, fiore preferito di Coco, al bijoux barocco, dalla scarpa bicolor al tweed. I fili di perle e l'immancabile logo con doppia C. Sono simboli indiscussi di un'eleganza senza tempo.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te