del

Amici contro X Factor: quale piace di più?

di Maurizio Dalla Palma
Vota la ricetta!

Incollano allo schermo milioni di spettatori. Sfornano le nuove star dello spettacolo, dal trionfatore di Sanremo, Marco Carta, a Giusy Ferreri. Ma è meglio la dura scuola di Maria De Filippi o la sfida spietata di Simona Ventura? Lo abbiamo chiesto a dei fan insospettabili

Incollano allo schermo milioni di spettatori. Sfornano le nuove star dello spettacolo, dal trionfatore di Sanremo, Marco Carta, a Giusy Ferreri. Ma è meglio la dura scuola di Maria De Filippi o la sfida spietata di Simona Ventura? Lo abbiamo chiesto a dei fan insospettabili

Un caffè con Donna Moderna

Come nella canzone di Judy Garland, dall'altra parte dell'arcobaleno i sogni diventano realtà. C'è Matteo Carta, 23 anni, ex parrucchiere e vincitore della scorsa stagione di Amici (Canale 5), che trionfa al Festival di Sanremo. E c'è Giusy Ferreri, 29 anni, ex cassiera, che ha scalato le classifiche musicali dopo il secondo posto a X Factor (RaiDue), vendendo 350 mila copie del suo primo album. Sono la prova che la nuova fabbrica della celebrità sono i talent show, le trasmissioni che mettono in gara i giovani artisti, sottoponendoli all'esame di maestri e del pubblico da casa. Un ascensore per il successo: Amici, in onda dal 2001, una legione di quasi sei milioni di spettatori, e X Factor, alla seconda stagione, visto da oltre tre milioni; da una parte Maria De Filippi, dall'altra la giuria formata da Simona Ventura, Morgan, Mara Maionchi. «Maria De Filippi, prima a proporre questa formula, ha capito che ci sono tanti artisti bravissimi a cui manca solo una possibilità per emergere. Il cinema qualche chance la offre, invece per canto, danza e musical non ci sono scuole» spiega il sociologo Francesco Alberoni, presidente del Centro sperimentale di cinematografia di Roma. «La forza dei talent show è proprio questa: a differenza dei reality, non premiano l'esibizionismo. Ma la bravura». Oltre al lato artistico, c'è il fenomeno mediatico e televisivo. Amici ha creato una rete di spettatori, una community che decreta il successo di libri, compilation (il cd Scialla è ora in cima alle classifica) e musical ispirati alla trasmissione.  I due sono programmi gemelli, ma diversi. «Amici, che fa vivere i ragazzi insieme per mesi, mostrando le dinamiche di gruppo tipiche dei reality, ha un pubblico trasversale ed è visto molto dai teenager ma anche da nonne che sognano nipoti come quelli in tv» spiega Maria Volpe, responsabile delle pagine televisive del Corriere della Sera. «X Factor, centrato solo sulla musica, dà meno spazio al backstage, ha un pubblico più adulto (età media 42 anni, ndr) e propone sfide spietate».

Abbiamo deciso di mettere sotto esame i due talent show.

Tifare per Amici o per X Factor?

Leggi nella gallery qui sopra le risposte di 14 fan insospettabili.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna