del

Basta reality, vogliamo una tv più seria

di Maurizio Dalla Palma
Vota la ricetta!

Il personaggio preferito? Clamoroso: è Bruno Vespa. La trasmissione del cuore? Incredibile: le inchieste delle Iene. La funzione del piccolo schermo? Sorpresa: è informare. Le risposte dei telespettatori all'indagine di Donna Moderna ribaltano i luoghi comuni. E svelano i gusti insospettabili degli italiani

Il personaggio preferito? Clamoroso: è Bruno Vespa. La trasmissione del cuore? Incredibile: le inchieste delle Iene. La funzione del piccolo schermo? Sorpresa: è informare. Le risposte dei telespettatori all'indagine di Donna Moderna ribaltano i luoghi comuni. E svelano i gusti insospettabili degli italiani

Un caffè con Donna Moderna

Bugiardi o rivoluzionari: qual è la verità? Quando si parla di tv gli italiani non hanno le idee chiare. Per esempio, telefonano in 100 mila a Il Ristorante per eliminare la contessa De Blanck, ma poi giurano di odiare i reality show. Questa "doppia vita" dei telespettatori l'abbiamo scoperta grazie al sondaggio realizzato per Donna Moderna dall'istituto Swg di Trieste . Un'indagine che ribalta i luoghi comuni sui gusti e le preferenze davanti al piccolo schermo. Leggete per credere: 78 italiani su 100 dicono di poter vivere senza tv. Il 49 per cento ammette di guardarla solo per informarsi.

E tra i personaggi più amati non c'è la pimpante Simona Ventura, ma il giornalista Bruno Vespa. Nuovo paladino di una tv più seria. Stupiti? «Ormai la televisione è una presenza così familiare che dimentichiamo quanto sia indispensabile» commenta Maurizio Costanzo, ideatore e produttore della nuova fiction Grandi Domani, partita il 23 gennaio alle 20.30 su Italia 1. «Eppure riconosco che oggi mancano le novità. Ecco perché l'offerta è nell'insieme modesta». Ma anche noiosa (lo pensa il 42 per cento degli intervistati). Mentre per altri la programmazione è addirittura stupida. «Certo: la gente è stanca di guardare spazzatura» dice Alessandra Comazzi, critico tv de La Stampa. «Lo rivelano tanti piccoli segnali.

Leggi i risultati del nostro sondaggio

Partecipa al forum per dire la tua

Per esempio, il boom di ascolti delle fiction di buon livello. Come è accaduto in queste settimane con RIS, Delitti imperfetti, il poliziesco di Canale 5 seguito da 8 milioni di spettatori». L'amatissimo Bruno Vespa è di tutt'altra opinione: «Dobbiamo renderci conto che le sorelle Lecciso fanno più ascolti delle trasmissioni sull'11 settembre» dice il giornalista. «Incuriosire gli spettatori sui temi d'attualità non è facile. Per catturare la loro attenzione ci vuole il giusto equilibrio: bisogna sorprendere, senza mai perdere il controllo. A queste condizioni si può parlare anche di argomenti scabrosi». Fiction e meteore alla Lecciso a parte, il sondaggio di Donna Moderna riserva la bocciatura più clamorosa ai reality show.

Sì, clamorosa: perché come si giustifica lo straordinario successo di format come L'Isola dei famosi? «Già, me lo chiedo anch'io: non sarà che è più elegante parlar male dei reality salvo poi guardarli di nascosto?» dice con tono di sfida Barbara D'Urso, che dopo Grande Fratello si prepara a condurre, da marzo, la seconda edizione de La Fattoria. Per Antonio Ricci, direttore di Striscia la notizia, gli italiani non fanno il doppio gioco né mentono ai sondaggi.

Leggi i risultati del nostro sondaggio

Partecipa al forum per dire la tua

Semplicemente, sono vittime di un'idea falsa della tv. «Una serie di inchieste di Striscia ha dimostrato che il sistema di rilevamento dell'Auditel premia i programmi di basso livello» dice Ricci. «Sono convinto anch'io che il piccolo schermo deve divertire e intrattenere. Però c'è una bella differenza tra premiare uno spettacolo ben fatto e uno show con quattro sconosciuti». Insomma, anche per gli addetti ai lavori la tv andrebbe rivoluzionata. Lo stesso vicepresidente di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, pochi giorni fa ha annunciato di voler fare piazza pulita dei reality show: si salverà solo Grande Fratello.

Significa che torneremo a una tv di qualità? «Noi di Camera Café abbiamo già avuto un segnale: stiamo registrando dieci nuove puntate» dice Paolo Kessisoglu, che insieme a Luca Bizzarri recita nella sitcom di Italia 1. Dal 1° febbraio, Paolo e Luca torneranno alla guida de Le Iene Show. Che vi consigliamo di tenere d'occhio: è il programma più apprezzato dagli italiani.

Leggi i risultati del nostro sondaggio

Partecipa al forum per dire la tua

 

I telespettatori la pensano così

Potresti vivere senza tv?

Sì   78%

No   22%

Che tv vorresti?

Più seria   47%

Più ricca di novità   23%

Va bene così com'è   21%

Più coraggiosa   9%

Guardi la tv perché:

Mi informa   49%

Mi tiene compagnia   22%

Mi diverte   17%

Mi riposa   12%

Quello che proprio non sopporti sono:

I reality show   52%

Le sorelle Lecciso   38%

Le partite di calcio   9%

I telegiornali   1%

La pubblicità rende la tv:

Più noiosa   48%

Più stupida   9%

Più divertente   8%

Ormai è indispensabile   35%

Tra i programmi che ti hanno colpito di più ricordi:

Le Iene   35%

Un medico in famiglia   20%

Maurizio Costanzo Show   19%

Il varietà di Fiorello   18%

Nessuno di questi   8%

La tv sarebbe più povera senza:

Bruno Vespa   42%

Simona Ventura   15%

Maria De Filippi   14%

Alessandro Preziosi   7%    

Nessuno di questi   22%

Nel suo insieme come definisci la tv italiana:

Varia ma noiosa   42%

Varia e divertente   32%

Stupida ma indispensabile   16%

Stupida e inutile   10%

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna