del

Conchita Wurst, ospite di Ballando con le stelle

di Massimo Longoni
Vota la ricetta!

Tutto quello che vuoi sapere su Conchita Wurst, la “donna con la barba” più famosa del mondo, ospite della trasmissione Ballando con le stelle

Tutto quello che vuoi sapere su Conchita Wurst, la “donna con la barba” più famosa del mondo, ospite della trasmissione Ballando con le stelle

Un caffè con Donna Moderna

La prima ospite di Ballando con le stelle sabato 20 febbraio su Rai1 è Conchita Wurst, la “donna con la barba” più famosa del mondo.

Per chi ancora non la conoscesse: all’anagrafe è Tom Neuwirth, ragazzo austriaco di 27 anni, sul palco si trasforma in una Drag Queen tutta pailettes e ciglia finte.

Nella sua carriera si contano: una vittoria all’Eurovision Song Contest nel 2014 (dove rappresentava l’Austria); un album: Conchita, uscito l’anno scorso, dove portava avanti la sua battaglia per i diritti di gay e transessuali; e un’autobiografia: Io, Conchita. La mia storia (Mondadori Electa) pubblicata nel 2015.

La frase cult: «Qualcuno dice che sono un modello, io mi sento solo una cantante che esprime se stessa».

Sulla sua autobiografia: «All’inizio ero titubante, mi chiedevo a chi poteva interessare la vita di una 26enne. Ma sono felice di essermi

raccontata, perché ho avuto modo di rivivere momenti del passato che pensavo di aver dimenticato».

Sulla sua adolescenza: «Ho avuto una adolescenza difficile. Come tutti. Essere un teenager è complicato indipendentemente dal

tuo orientamento sessuale. Ho scoperto di essere gay molto presto e a 14 anni ho iniziato a fare la drag».

Sul bullismo: «Ho subito atti di bullismo psicologico, ma oggi penso solo alla mia felicità e non cerco rivincite».

A proposito di Tom (il suo vero Io): «Sono uomo e non intendo cambiare. Tom è la mia sfera privata, Conchita è il personaggio pubblico. Tom è single, Conchita è sposata (con l’artista di boylesque, il burlesque maschile, Jacques Patriarche, ndr). Amo entrambi: quando sono uno dei due, dopo un po’ mi manca l’altro».

Sulla barba: «Per molto tempo mi sono travestito, ma senza barba. Una sera mi stavo truccando e non mi ero rasato. Mi sono guardato nello specchio e ho pensato: “Mi piace!”. Però ogni giorno provo a reinventarmi, quindi potrei anche cambiare».

Sull’eleganza: «Mi piace Victoria Beckham. Gli abiti che crea sono molto chic, ma soprattutto amo il coraggio con cui ha affrontato lo scetticismo di quelli che la consideravano l’ennesima popstar che si metteva a disegnare per sfizio».

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna

Ti può interessare anche