del

Facile cambiare l’Italia. E tu sai come farlo?

di Giusy Cascio
Vota la ricetta!

Un caffè con Donna Moderna

Cascio Giusy
Un'opinione di

Giusy Cascio

Giornalista​​ dadaista, mamma trafelata e moglie spregiudicata. ​A Donna Moderna scrive di...

Mi ha davvero incuriosito il nuovo libro del collega Alessandro Rimassa: giornalista, firma di Donna Moderna, fan del Web e soprattutto grande esperto di innovazione e cambiamento.
Due parole che mi attraggono, ma che mi spaventano anche un po', perché in fondo mi considero un'inguaribile tradizionalista.

Il libro di Alessandro, pubblicato dalla casa editrice Hoepli, si chiama È facile cambiare l'Italia (se sai come farlo). Un titolo furbo, bisogna ammetterlo. Che richiama un altro bestseller su un famoso metodo per smettere di fumare, a cui abbiamo dedicato questo articolo su Giorni Moderni. In comune i due saggi hanno una certezza: guarire da un vizio si può. E il vizio in questione, nell'idea di Rimassa, è quello di continuare a lamentarsi di ciò che non va e non funziona nel nostro Paese, senza rimboccarsi le maniche per provare a "spingere" il cambiamento.

Cambiare? Non è impossibile, dice lui. Anzi è facile. Ci crede così tanto che sui social network ha creato l'hashtag #facilecambiare. Come? Con 10 semplici metodi, riassunti in un manifesto. Il mio preferito è la condivisione delle idee, che può avvenire in Rete.
Rete intesa come Internet, senz'altro, ma anche come cerchia di conoscenze off line.

Mi è piaciuto il libro di Alessandro, ma non ve lo voglio "spoilerare". Qui ci tengo solo a raccontarvi perché l'ha scritto. Un'estate di 2 anni fa, dopo una serata in discoteca con gli amici, si è ritrovato in una panetteria che non rilasciava scontrini a nessuno. E lui ha capito che proprio quello era il momento di cambiare le cose. Di pretenderli, quegli scontrini lì. Un piccolo gesto, certo. Però ha innescato la bomba del cambiamento: a partire da quel momento Alessandro ha iniziato a buttare giù, nero su bianco, tutte le buone pratiche che secondo lui possono far ripartire l'Italia.
Oggi, ogni mattina, appena sveglio, Alessandro si chiede: «Perché ho deciso di vivere qui? Cosa posso fare di buono per migliorare questo Paese?».

Dite che è solo un sassolino nello stagno? Ma da qualcosa bisogna pur iniziare. Io ci metto del mio e ho scritto questo post per far rimbalzare il sassolino ancora una volta. Nel grande mare di Internet. Adesso passo la palla a voi. In questi giorni in cui tutti "tifiamo" Italia ai Mondiali, c'è una piccola cosa che, oggi, ora, possiamo fare per cambiarla in meglio?

Raccontatemi i vostri "sassolini" personali: quelle piccole storie rivoluzionarie, quei gesti innovativi, quelle esperienze che vi fanno sperare nel futuro del nostro Paese. Lanciamoli in Rete. Così, come dice Alessandro Rimassa, «tutti insieme possiamo hackerare l'Italia».

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna