del

È nata Fimmina Tv

di Daniele Sanzone
Vota la ricetta!

In Calabria la prima emittente davvero femminile. Con 15 croniste che raccontano le cose da un punto di vista diverso. Moda e cucina comprese

Un caffè con Donna Moderna

In Calabria la prima emittente davvero femminile. Con 15 croniste che raccontano le cose da un punto di vista diverso. Moda e cucina comprese

Nasce in Calabria la prima tv davvero femminile. Si chiama Fimmina Tv e l’ha creata Raffaella Rinaldis, 38 anni, laurea in Giurisprudenza e giornalista. Ha investito i suoi risparmi per raccontare il mondo con gli occhi delle donne. «Le nostre storie» spiega «sono quelle delle telespettatrici: incredibili, magnifiche vicende comuni che insegnano più di tante lezioni». In questa tv si parla di moda, ricette, bellezza, ma lontane dai soliti stereotipi. «Noi vogliamo raccontare noi stesse, senza tabù, e soprattutto senza aspettare che altri ci dicano cosa e come pensare» puntualizza Raffaella. Gli studi di Fimmina Tv sono a Roccella Ionica, in provincia di Reggio Calabria, nella Locride. La redazione è composta da 15 giovani croniste. Fimmine appunto. Una parola intrisa di orgoglio che da queste parti denota carattere, determinazione e senso di responsabilità. Gli uomini (pochi per la verità) danno una mano con la regia e il montaggio. Però la parte editoriale e i contenuti sono appannaggio delle donne: dalla rassegna stampa al lavoro. Ci sono poi la cucina, l’ambiente, il cinema e i programmi di denuncia contro le discriminazioni. L’obiettivo? «Diventare il megafono dell’essenza femminile e diffondere speranza, raccontando le storie positive che fanno fatica a travalicare i confini regionali. E lì dove la speranza non c’è, denunciare» continua Raffaella. Per farvi un’idea, uno dei primi programmi mandato in onda parlava della scrittrice Simone de Beauvoir e del suo Secondo sesso che, quando è uscito, nel 1949, è stato additato tra i libri da mettere al bando, perché indicava alle donne il diritto di scegliere la propria maternità e, quindi, la propria libertà.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna