del

Finding Dory, le curiosità sul nuovo cartone Pixar

di Claudia Ricifari

Il 14 settembre arriva nelle sale Finding Dory, il cartone firmato Disney che ha aperto il Taormina Film Festival l'11 giugno

Un caffè con Donna Moderna

Il 14 settembre arriva nelle sale Finding Dory, il cartone firmato Disney che ha aperto il Taormina Film Festival l'11 giugno

Il conto alla rovescia per l’uscita di Finding Dory è già partito. Il cartone animato Disney Pixar, sequel del campione d’incassi Alla ricerca di Nemo, arriverà nelle sale il 14 settembre, ma è stato proiettato in anteprima l’11 giugno per inaugurare la 62esima edizione del Taormina Film Festival.

La trama
Il film è ambientato un anno dopo la precedente avventura. Dory vive con Marlin e Nemo sulla barriera corallina quando improvvisamente si ricorda di avere una famiglia che forse la sta cercando. Decide così di partire di nuovo alla volta dell’Oceano per trovare i suoi genitori, ma presto si troverà bloccata nel Parco Oceanografico dove farà delle nuove amicizie che l’aiuteranno nella ricerca. 

L'uscita in Italia
La pellicola è diretta, ancora una volta, dal regista Andrew Stanton, che con il primo episodio si era aggiudicato il premio Oscar nel 2004 come migliore film d’animazione. La versione italiana vedrà di nuovo protagoniste le voci di Carla Signoris e Luca Zingaretti, che doppieranno per la seconda volta la smemorata pesciolina e Marlin, il papà di Nemo. In vista dell’anteprima, la Disney ha appena rilasciato il trailer ufficiale in italiano.

Ci sarà una coppia lesbica?

Negli Stati Uniti è stato rilasciato un trailer diverso, in cui per qualche istante si vedono due donne che portano a spasso un passeggino. Tanto è bastato per far dilagare la notizia che la Disney abbia inserito per la prima volta una coppia omosessuale in un suo film. Niente di certo, però, considerato che il frammento rappresenta un indizio troppo debole e che la casa cinematografica non ha confermato la cosa.

#GiveElsaAGirlfriend
Già da tempo, però, il popolo della rete chiede un’apertura del colosso dell’animazione verso la comunità LGBT. Nelle scorse settimane su Twitter impazzavano hashtag come #GiveElsaaGirlfriend (date a Elsa una fidanzata) e #GiveCaptainAmericaaBoyfriend (date a Capitan America un fidanzato), a dimostrazione di quanto i fan siano sensibili al tema. Magari sarà proprio Finding Dory a segnare la svolta. Intanto, ecco il trailer americano con la scena incriminata.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna