del

Grazie Liga per la bella serata

di Isabella Fava
Vota la ricetta!

L'atmosfera di un concerto è impagabile. Se la vivi col tuo rocker e l'amica dell'adolescenza lo è ancora di più

Un caffè con Donna Moderna

L'atmosfera di un concerto è impagabile. Se la vivi col tuo rocker e l'amica dell'adolescenza lo è ancora di più

Fava Isabella
Un'opinione di

Isabella Fava

Divoratrice seriale di telefilm, è amante del cinema, con lo stereo sempre acceso e un libro sempre...

Per una sera sono tornata adolescente.

Non mi vergogno ad ammetterlo (anche se per mia sorella, 13 anni in meno di me, non ho più l'età). Eppure quando vado a un concerto in uno stadio non riesco a trattenermi. L'altra sera è successo a San Siro. L'evento: il Mondovisione tour di Ligabue. Ero lì, con altre 65.000 persone ad applaudirlo. In mezzo a una folla adrenalinica, a intonarlo all’unisono. E vi assicuro che fa un certo effetto.

È stato un grande spettacolo, anche a detta di chi non è un fan del rocker emiliano e pensa che le sue canzoni siano tutte uguali, perché il Liga è generoso col suo pubblico e la macchina del concerto, con il megaschermo e gli effetti speciali, faceva invidia a quella di band come i Muse (visti lo scorso anno a Torino).

Per l'occasione sono andata con un'amica dell'adolescenza perché queste cose si fanno con chi nella vita ha condiviso le stesse passioni e le canzoni le conosce a memoria.

Come due teenager ci siamo fatte un selfie con alle spalle lo stadio gremito. Lo abbiamo postato su Facebook e guardato i commenti degli amici. Abbiamo infilato una foto dietro l’altra per conservare il ricordo di questa serata speciale, twittato le impressioni, insieme a tanti altri che erano lì con noi.

Certo non avevamo la fascia in testa come le ragazze che si agitavano intorno, ma poco ci mancava. Abbiamo alzato le mani quando lui è entrato sul palco, urlato a squarciagola quando ha intonato Ho messo via e saltato con Balliamo sul mondo.



Ci siamo commosse per Certe notti, esaltate per le evoluzioni del suo chitarrista. Ascoltato le  sue frasi da guru, letto ad alta voce le citazioni sullo schermo («Quando il potere dell’amore avrà superato l’amore per il potere, si avrà la pace» Jimi Hendrix- e giù un boato).

Abbiamo pensato che, sì, in fondo gli anni passano, ma con i capelli grigi corti il Liga forse è anche più bello.



Sono state 2 ore di rock senza sosta, emozioni forti, ricordi, passioni condivise con un grande pubblico.

E siamo uscite col cuore sollevato, le canzoni nelle orecchie e il passo leggero.

Che bello per una sera lasciarsi andare, dimenticare il lavoro, i problemi di casa e che non sei più ragazzina... Ma non è questo che fa la musica? Non è questo il suo valore più grande? Che ne dite?
Ps. Se anche voi volete vivere le stesse emozioni, il mondovisione tour continua fino a settembre (l'ultima data è il 20 a Bari). Poi in estate è la stagione dei concerti. Promesso: ve ne segnalerò altri che meritano.

 

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna