del

Guarda chi guarda Sanremo

di Maurizio Dalla Palma
Vota la ricetta!

Sorpresa! Anche seriosi imprenditori, indaffarati politici e insospettabili professionisti sono fan del Festival più seguito dagli italiani. E, dal 1º al 5 marzo, saranno incollati al video. A tifare per i loro cantanti preferiti

Sorpresa! Anche seriosi imprenditori, indaffarati politici e insospettabili professionisti sono fan del Festival più seguito dagli italiani. E, dal 1º al 5 marzo, saranno incollati al video. A tifare per i loro cantanti preferiti

Un caffè con Donna Moderna

Giulio Andreotti

senatore

"Rinchiuso nel mio studio di casa, mentre sbrigo la corrispondenza o scrivo libri e discorsi per il Parlamento: sono questi i momenti in cui mi ritrovo di solito a guardare il Festival di Sanremo. E succederà anche quest'anno. Un televisore acceso, il pensiero altrove. Così, anche se ho avuto una carriera politica piena di impegni, qualche canzone mi è rimasta nella memoria. Per il resto, non sono un esperto. Figuriamoci: a me piace il canto gregoriano delle vecchie abbazie".

Michela Vittoria Brambilla

imprenditrice

"A casa mi aspettano ogni sera un figlio di 4 mesi, un marito, 14 cani e 23 gatti. Anche calcolando due minuti di coccole per ciascuno (ma almeno due ore per il bebè), non mi resta il tempo per guardare la tv. Eppure Sanremo è un appuntamento a cui non posso rinunciare, perché è uno dei pochi prodotti del made in Italy sopravvissuti alla globalizzazione. E io, questo spettacolo carico di ricordi della mia infanzia, non lo voglio perdere".

Di' la  tua nel forum

Willy Pasini

sessuologo

"La stanza di un hotel di Trieste, dove mi troverò per un convegno, sarà più allegra grazie al Festival. Guardarlo, per me, è un'abitudine. E anche quest'anno tiferò per Marco Masini, il vincitore dell'ultima edizione: un cantante bravo e troppo a lungo trascurato".

Barbara Palombelli

giornalista

"In poltrona, sonnecchiando come tutti gli italiani, guarderò con serenità il Festival di Paolo Bonolis. Ascolterò Nicky Nicolai, una cantante jazz dalla voce meravigliosa. Ma soprattutto mi lascerò rapire dalle melodie di Franco Califano. Sono stata più volte ai concerti del Califfo e ormai lo considero un vecchio amico di famiglia".

Giovanna Melandri

deputato

"Accenderò la televisione quando Vasco Rossi, il mio idolo, salirà sul palcoscenico di Sanremo come ospite speciale. Speriamo davvero che ci sia. Per il resto, considero il Festival al pari di un'influenza di fine stagione per cui è impossibile trovare un vaccino. Sorbiamoci allora per l'ennesima volta nel salotto di casa una gara che, di certo, non offre il meglio della musica italiana".

Di' la  tua nel forum

Giovanni Rana

imprenditore

"In casa, con gli amici, sorseggiando un buon vino: vedrò Sanremo in un'atmosfera calda e chiassosa. Mi incuriosisce il cantante Dj Francesco. Bravo e un po' folle. Mi piace, perché mi assomiglia: anche un imprenditore, per avere successo, deve possedere un pizzico di follia".

Luciana Littizzetto

attrice comica

"Mi stenderò come un'odalisca sullo stesso divano su cui si è seduto Pippo Baudo qualche anno fa. Era il 2003 e il Pippo nazionale era venuto a casa mia per convincermi a partecipare al Festival. Ci riuscì e sul palco dell'Ariston noi due abbiamo dato scandalo baciandoci sulla bocca. Che dolce ricordo. Sono sicura che mi verrà il magone guardando Sanremo senza quel grande uomo".

Vivian Lamarque

scrittrice

"Guarderò il Festival nella illusione di rivivere la magia dell'infanzia, quei momenti di festa in cui la famiglia si ritrovava unita. Purtroppo so già che mi annoierò dopo le prime canzoni. Allora toglierò l'audio alla tv, senza spegnerla, e leggerò un libro. Pronta a rialzare il volume se qualcosa mi incuriosisce".

Di' la  tua nel forum

Sergio Muniz

modello

"A una festa, solo in casa o sul palco del teatro Ariston... Da quando ho vinto L'Isola dei famosi la mia agenda d'appuntamenti cambia di ora in ora e non so dove sarò durante il Festival. Ma una tv salterà fuori. Perché, anche se sono spagnolo, impazzisco per la musica italiana".

Vittorio Sgarbi

critico d'arte

"Mi metterò davanti alla tv nella speranza che salti fuori una bella canzone. Però verso questa manifestazione nutro una certa diffidenza, perché trovo che sia uno spettacolo senza sorprese, con gli ospiti che si scambiano baci e complimenti. Una noia. Molto meglio i programmi duri e cattivi, dove la gente si dice in faccia quel che pensa".

Michelle Hunziker

showgirl

"Non seguirò Sanremo in diretta perché, in quei giorni, sarò protagonista a teatro del musical Tutti insieme appassionatamente. Ma non perderò il Festival. Ci mancherebbe. Sono una professionista della televisione e devo sapere cosa avviene sul palco dell'Ariston. Allora mi organizzerò così: registrerò le varie serate e le vedrò la mattina dopo. Mi sentirò come gli allenatori di calcio, che guardano le partite in videocassetta sapendo già chi ha segnato il gol".

Di' la  tua nel forum

Yuri Chechi

atleta

"Gli allegri strilli di mio figlio Dimitri, 2 anni, potrebbero coprire le melodie di Sanremo. Ma alla musica io non posso rinunciare: tengo la radio accesa anche negli allenamenti in palestra, quando volteggio sugli anelli".

Bianca Berlinguer

giornalista

"Anche se a casa mia non radunerò gruppi d'ascolto, come succede in molte famiglie, dedicherò sicuramente qualche serata al Festival. Da donna di televisione trovo lo spettacolo sul palcoscenico più interessante delle canzoni. E sono curiosa di vedere quali sorprese ha in serbo Paolo Bonolis. Dalla sua verve potrebbe saltar fuori un'edizione innovativa come quella condotta nel '99 da Fabio Fazio".

Anna Maria Bernardini de Pace

avvocato

"I giudizi sui vestiti delle cantanti e le chiacchiere sui vip erano un bel gioco quando le mie figlie avevano 15 anni. Ora è il tempo dei nipotini e il Festival per me torna a essere soprattutto una gara di canzoni. Speriamo che ce ne siano di belle, sono curiosa. Le migliori voglio scaricarle sul mio iPod, il lettore di musica ultratecnologico che tengo sempre in borsetta".

Di' la  tua nel forum

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna