del

Hey Jude, smettila di fare lo sciupafemmine

di Elisa Leonelli
Vota la ricetta!

Per carità, lui a comportarsi bene ci prova. Ha messo su famiglia a 25 anni. E ora, a 32, ha chiesto alla sua nuova fidanzata di sposarlo. Ma all'istinto non si comanda: Law è un seduttore nato. Saràper questo che gli riescono sempre i ruoli da adorabile canaglia?

Per carità, lui a comportarsi bene ci prova. Ha messo su famiglia a 25 anni. E ora, a 32, ha chiesto alla sua nuova fidanzata di sposarlo. Ma all'istinto non si comanda: Law è un seduttore nato. Saràper questo che gli riescono sempre i ruoli da adorabile canaglia?

Un caffè con Donna Moderna

«Sono desolato per il ritardo. Vorrei poter dare la colpa a un'invasione di cavallette. La verità è che la sveglia non ha suonato». La voce vellutata e lo humour inconfondibilmente "british" di Jude Law mi sorprendono alle spalle. È più di mezz'ora che lo aspetto, ma appena mi volto per i saluti di rito non posso fare a meno di perdonarlo. Camicia bianca di piqué e ciuffo biondo spettinato sulla fronte, Law è elegante come un lord inglese e stravagante come un artista bohémien. Perfino l'autorevole New York Times lo ha definito "bello in modo devastante". E le dive che hanno lavorato con lui ne sono rimaste conquistate.

Per Nicole Kidman, sua promessa sposa in Ritorno a Cold Mountain, «Jude bacia da Dio». Per Julia Roberts, sua amante in Closer, «è talmente elegante che al confronto io sembro un'ingombrante ragazza americana». Per Naomi Watts, sua fidanzata nell'appena uscito I heart Huckabees - Le strane coincidenze della vita, «è l'uomo più bello che abbia mai camminato sulla Terra». Quando gli elenco questa sfilza di apprezzamenti, Law non si scompone. Mi fissa con i suoi occhi verdi (azzurri? Grigi? Il colore cambia con la luce). Poi dichiara: «Io mi vedo come un mix di Elvis Presley e Rodolfo Valentino». Però!

Guarda la gellery con le scene dei film di Jude Law

Come loro è un gran seduttore.

«Se ho deciso di sposarmi e di avere dei figli a 25 anni... Tutto sommato sono un ragazzo posato» (il tono di voce è freddo, eppure trasuda sensualità. Sì, Law è ghiaccio bollente).

Ma nel 2003 ha divorziato e, stando a quello che hanno scritto i giornali, ha avuto più di una relazione.

«Se allude a Nicole Kidman, sappia che è stata accusata ingiustamente di essere la causa della mia separazione».

Durante le riprese di Alfie, nel 2003, ha incontrato la sua attuale fidanzata Sienna Miller. Anche con la sua ex Sadie era stato amore a prima vista sul lavoro. Ha un debole per le attrici?

«Il set è il luogo dove tutte le passioni vengono messe a nudo: è chiaro che lì Cupido si sente a suo agio» (mi fissa).

Lei è un tipo romantico?

«No. Per me innamorarmi è facile come disinnamorarmi. Spesso mi capita anche di vivere nello stesso momento questi due sentimenti opposti» (bel coraggio ad ammetterlo!).

Guarda la gellery con le scene dei film di Jude Law

Cosa cerca in una donna?

«Intelligenza, senso dell'umorismo. E forza, soprattutto. Se non fosse stato per mia madre Maggie, non amerei tanto la letteratura e il teatro. Mia sorella Natasha, poi, è una pittrice straordinaria. Io mi sono sempre sentito un po' come la "prostituta" di casa: tutti parlano di me, mentre è lei l'artista».

Deduco che Sienna sia una "tosta", visto che lei l'ha chiesta in moglie. Crede che sia la donna giusta?

«Sì, almeno per il momento. Voglio dire: le cose cambiano.» (starà mica mettendo le mani avanti?).

Tutto è lecito in guerra e in amore, come dice il proverbio?

«No, qualsiasi cosa ferisca l'altro non può essere lecita. Perché una relazione funzioni bisogna essere leali».

A costo di confessare un tradimento?

«Sì. Non ci sono abbastanza parole per definire le diverse sfumature dell'amore. Se due stanno insieme da molto, e sono felici, per quale motivo dovrebbero mandare tutto a monte per colpa di un'amante?» (chissà in che modo reagirebbe se fosse lui il tradito...).

Lei ha milioni di ammiratrici. Come resiste alla tentazione di andare a letto con altre donne?

«Non cado facilmente in tentazione. Comunque un modo per resistere c'è, ammesso che sia questo il termine giusto. Ai party di lavoro entro ed esco il più in fretta possibile. Così io non noto nessuno di quelli che mi sorridono, e loro mi vedono solo come una faccia sulla copertina di People».

Guarda la gellery con le scene dei film di Jude Law

Che, a proposito, è la rivista che l'anno scorso le ha assegnato il titolo di uomo più sexy. Lusingato?

«Mi sono chiesto come avesse fatto mia madre a pilotare tutti quei voti».

Forse ha conquistato più donne di quante immaginasse grazie ai suoi ruoli da adorabile canaglia. Anche in quest'ultimo film è un manager che tratta male la sua fidanzata.

«Il principe azzurro è il personaggio più noioso delle favole: preferisco la strega cattiva. E poi in I heart Huckabees mi sono messo anche nei panni femminili: parrucca bionda e tette finte, per la precisione. Sono rimasto così conciato per un giorno. E le assicuro che nessuno mi ha guardato negli occhi» (per la cronaca: io l'ho fatto per un'ora, ma non ho ancora capito di che colore sono).

I suoi successi

Dopo un esordio non memorabile in Shopping (1994), Jude Law si

fa notare nei panni dell'amante gay di Oscar Wilde in "Wilde" (1997). È

il primo dei tanti ruoli ambigui che lo renderanno una star. Law è un playboy europeo ne "Il talento di Mr. Ripley" (1999), un robot gigolò

in "A.I. Artificial Intelligence" (2001), un fotografo assassino in "Era mio padre" (2002), un disertore innamorato in "Ritorno a Cold Mountain" (2004) e un vanitoso dongiovanni in "Alfie" (2005). Sarà il protagonista del remake di "Tutti gli uomini del re" e del film drammatico "Dexterity".

Guarda la gellery con le scene dei film di Jude Law

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna