del

Jude Law, il Papa giovane di Sorrentino

di Eva Carducci
Vota la ricetta!

L'attore inglese sta girando a Roma la fiction "The Young Pope", diretta da Paolo Sorrentino, Oscar per "La grande bellezza". Regna il top secret, ma qualcosa è trapelato. Ecco cos'abbiamo scoperto

L'attore inglese sta girando a Roma la fiction "The Young Pope", diretta da Paolo Sorrentino, Oscar per "La grande bellezza". Regna il top secret, ma qualcosa è trapelato. Ecco cos'abbiamo scoperto

Un caffè con Donna Moderna

Jude Law è ormai diventato cittadino onorario di Roma. Dallo scorso agosto la star inglese è stata spesso paparazzata per i vicoli della Capitale insieme alla neo fidanzata (la psicologa Philippa Coan). Ma Jude Law non è un semplice turista. Sta girando la serie tv The Young Pope, diretta da Paolo Sorrentino, in cui darà il volto a Papa Pio XIII, nella fiction prodotta da Hbo e Sky.

Che papa sarà Jude Law?
Proprio lui, che siamo abituati a vedere in tanti ruoli romantici: da Jeremy in My Bluberry Nights a Graham di L'amore non va in vacanza, dove faceva perdere la testa a Cameron Diaz. In The Young Pope Jude Law sarà il primo Papa americano. La serie infatti narra l'inizio del controverso pontificato di Pio XIII, "una guida spirituale molto giovane e radicale, ma al tempo stesso rivoluzionaria" racconta lo stesso Paolo Sorrentino durante l'incontro presso la Festa del Cinema di Roma. "È un personaggio complesso e contraddittorio, così conservatore nelle sue scelte da rasentare l'oscurantismo ma allo stesso tempo straordinariamente pieno di compassione per poveri e i deboli".

Nulla è ancora trapelato, ma nella prima foto ufficiale l'attore appare in abito corale, con tanto di cappello con visiera (che ricorda quella dei cowboy) e occhiali da sole scuri.

Che impiccio la tonaca
Le riprese lo tengono impegnato anche 14 ore al giorno: "devo sedermi su un trespolo per non sgualcire l'abito, e così, piuttosto che stressarmi, preferisco stare in piedi tutto il giorno. Pensavo il contrario, ma non è affatto facile essere un Papa!" ha confidato l'attore. Nonostante sia un tipo affabile non si è concesso molto ai fan e agli addetti ai lavori che lo aspettavano dalla mattina: non ha infatti sfilato sul red carpet né firmato autografi. Più facile incontrarlo mentre in pausa fuma una sigaretta a Villa Pamphilj o legge un libro in solitaria seduto su una panchina a Torre Argentina.

Sorpresa: Jude Law è un timidone
E se questo atteggiamento, un po' schivo e solitario, dipendesse dalla sua timidezza? Non è dato saperlo con certezza ma durante "l'incontro ravvicinato" (si chiamano così gli eventi in cui le star incontrano il pubblico alla Festa del Cinema di Roma) è emerso un particolare interessante sulla sua personalità.

Jude non rivede mai i suoi film, li guarda una sola volta insieme al regista, poi basta. Il motivo? Arrossisce quando glielo chiede il direttore artistico Antonio Monda: "rivedendo i film del passato" dice Jude "mi rendo conto che girerei diversamente molte scene. Volete un esempio? In Wilde, dove interpreto Bosie, l'amante del celebre scrittore Oscar Wilde, ecco nella scena in cui canto vicino al pianoforte, beh, magari avrei evitato di stonare!" racconta un po' in imbarazzo. Errare è umano. Ma noi sappiamo che Jude può fare miracoli. Soprattutto ora.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna