La settima prova: la conclusione

Credits: Shutterstock
/5
di

Nina

La settima e ultima prova del talent online "La tua vita in un libro" chiedeva alle tre finaliste di scrivere una lettera a se stesse, alla persona che erano prima di lavorare al loro memoir. Ecco com’è andata

Un'opinione di:
Nina lavora come editor per Mondadori da più di dieci anni, durante i quali ha scritto e curato...

Il nostro talent “La tua vita in un libro” è ormai giunto al capolinea: la settima è stata l’ultima prova che l’editor Nina ha sottoposto alle nostre scrittrici.

Le tre finaliste si sono cimentate dunque nella scrittura di una lettera alla persona che erano prima di scrivere, riflettendo sul senso che per loro ha avuto lavorare a un memoir e sul potere terapeutico della scrittura.

Giusy è molto cambiata dagli eventi che racconta nel suo libro, come è cambiata la sua scrittura, ha messo a fuoco che “la felicità è avere una storia da raccontare e qualcuno accanto che sia disposta ad ascoltarla”.

Grazie alla scrittura Monica è riuscita a prendere le distanze dal suo dolore e a lasciarlo andare, per non permettergli di “influenzare in maniera negativa tutto ciò che di bello può arrivare”.

Infine, cambiando il focus della sua scrittura (passando da scrivere di altro a scrivere di sé), Violante ha scavato nella sua interiorità, imparando a perdonarsi.

La vincitrice di questa settimana è…

Questa settimana la giuria ha deciso di non incoronare vincitrici: le lettere scritte dalle tre finaliste sono tutte così intime e profonde che non avrebbe senso premiare una di loro – visto anche l’altissimo livello della competizione.

Vi invitiamo a rileggerle tutte e tre (le trovate cliccando sopra, sui nomi delle autrici) perché, in modo diverso, mettono in evidenza uno dei grandi poteri della scrittura: permetterci di conoscere meglio noi stessi.  

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te