Le 10 frasi cult di Gomorra (con la traduzione)

Credits: Wolfgang Ennenbach
/5

Per seguire la serie tv tratta dal bestseller di Roberto Saviano, serve sapere almeno un po' di napoletano stretto. Proprio non ci riesci? Ti aiutiamo noi


È incredibile come alcune frasi di Gomorra la serie siano entrate nel linguaggio comune.

Grazie anche al successo della parodia dei The Jackal, nel mio quartiere, Scampia, si vedono bambini piccoli che ripetono le espressioni diventate cult.

Mi è capitato addirittura di notare il figlio di un boss con lo stesso taglio di capelli di Jenny Savastano, il protagonista della serie prodotta da SkyAtlantic.

Ormai le piccole gang che infestano l'area nord di Napoli  e la criminalità in genere hanno iniziato ad ispirarsi al linguaggio e all’estetica della serie tv.

Non si capisce più se è la finzione ad ispirarsi alla realtà o viceversa.

Una cosa è certa: la causa dei problemi di Napoli non è l'immagine e il racconto che ne fa la serie tv. I problemi che racconta Gomorra esistono da sempre, ma il fatto che sia diventata quasi una moda non dovrebbe farci pensare?

Intanto, per chi fa fatica a seguire la serie a causa del napoletano stretto, ecco 10 frasi cult. Con la traduzione.

  • 1 10

           Staje senza pensier’ = Stai senza pensieri.

  • 2 10

    Vado a fa’ ‘na pisciata e ce penz’ = vado a fare la pipì e ci penso.

  • 3 10

     L’omme ca po’ fa a men’ ‘e tutt’ cos’, nun tene paura ‘e niente = L’uomo che può fare a meno di tutto, non ha paura di niente.

  • 4 10

     Ma tu che fatt' e capill’? Te vec’ cchiù selvagg’, cchiù leoness’ = Ma cosa hai fatto ai capelli? Ti vedo più selvaggia, più leonessa.

  • 5 10

     E sord' fanno l’omme onest' = I soldi fanno l’uomo onesto.

  • 6 10

     Sulo p’ ‘o tiempo ca me staje facenno perdere, t’avessema spara’ mmocca = Solo per il tempo che ci stai facendo perdere ti dovremmo sparare in bocca.

  • 7 10

    Bive aggia capì s' me pozz' fida’ ‘e te = Bevi devo capire se mi posso fidare di te.

  • 8 10

    Scummett’ ca te chiamm’ Noemi = Scommetto che ti chiami Noemi.

  • 9 10

    Vien’ a te piglia’ ‘o perdon’ = Vieni a prenderti il perdono.

  • 10 10

    Doje frittur’ = Due fritture.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te